Giulianova. Sicurezza scuole. Mastromauro, Cameli e Di Giacinto a Retko: "Dal 2009 impegnati nella messa in sicurezza dei plessi. Mai tanti soldi quanto negli ultimi sei anni".

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 09 maggio 2015. Sul tema della sicurezza dei plessi scolastici cittadini, replica al capogruppo di Linea Retta Fabrizio Retko da parte del sindaco Francesco Mastromauro, del vice con delega alla Pubblica istruzione Nausicaa Cameli e dell’assessore ai Lavori pubblici Nello Di Giacinto. “Va bene ed è giusto tenere alta la guardia, perché la sicurezza di chi frequenta le scuole è al primo posto, evitando però di disegnare quadri apocalittici. Comunque questa amministrazione è talmente attenta e sensibile nei confronti della sicurezza dei plessi scolastici da aver destinato, a partire dal 2009, progetti e risorse ingenti, proprio per assicurare in massimo livello la tutela alla persona. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Giulianova. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 13, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. E ciò in un quadro di forte ridimensionamento delle risorse a disposizione dei Comuni e a fronte del rapido mutamento delle normative. Si pensi che la sola disciplina antincendio è stata modificata ben due volte, nel 2008 e nel 2011, comportando la rimodulazione dei progetti in corso. Comunque – proseguono il sindaco, Cameli e Di Giacinto – per i plessi nei quali si concentra la maggiore popolazione scolastica sono stati acquisiti tutti gli studi ed i progetti necessari per il loro adeguamento alla norme di sicurezza, mentre l’esecuzione dei lavori non può che passare necessariamente attraverso una programmazione pluriennale. E ciò sia per reperire i fondi, e sono cifre imponenti, e sia soprattutto perché i lavori, per non creare disagio alle attività didattiche, vengono effettuati durante il periodo di chiusura estivo delle scuole. Per dare la misura di quanto fatto e di ciò che si farà, basta snocciolare qualche dato. Tra il 2010 e il 2011 sono stati spesi più di 854 mila euro per il primo adeguamento alle norme antincendio, mentre l’anno scorso abbiamo acquisito tutti i pareri preventivi dei Vigili del fuoco, necessari in base alle nuove normative dettate dal D.P.R 151/2011, venendo proposti per il triennio 2015/2017 interventi per complessivi 270 mila euro. Riguardo poi al miglioramento sismico, grazie a due finanziamenti ministeriali che siamo riusciti ad ottenere, alla fine della prossima estate concluderemo l’adeguamento di tutto il complesso che ospita le materne e le elementari di Zona Orti per una spesa complessiva di 1.596.000 euro. Al momento sono poi in corso, grazie ad un cofinanziamento regionale, le procedure per l’affidamento dei lavori della media “Bindi” per un importo pari a 893.000 euro. Altre due saranno realizzare sempre la prossima estate. Di recente siamo poi riusciti ad ottenere dalla Regione due nuovi finanziamenti per il miglioramento sismico: uno, ammontante a 547 mila euro, per la “De Amicis”, e l’altro, di 691 mila euro, per il plesso scolastico dell’Annunziata, completabile, fino alla concorrenza dell’importo complessivo di 3.800.000 euro, con interventi di Projet Financing. Proprio relativamente al plesso dell’Annunziata, gli interventi prevedono la demolizione dell’edificio di via Redipuglia angolo via Lepanto e la realizzazione di un unico plesso per Elementari e Medie in via Di Vittorio, oltre alla realizzazione della scuola materna all’interno del parco dell’Annunziata. Insomma, mai impegnati tanti soldi come negli ultimi sei anni perché, lo ripetiamo, per noi l’edilizia e la sicurezza scolastica sono state, rimangono e saranno al primo posto”. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...