Abruzzo, Consiglio regionale. Turismo e Ambiente: Di Pangrazio a Sulmona

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 09 maggio 2015. “Nella societa’ dei nostri tempi si impone una diversa presa di coscienza attorno ai temi dell’ambiente quale risorsa straordinaria da utilizzare al meglio. E’ indubbio che i problemi ambientali sono oggi emergenti nella cultura contemporanea. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 16, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Si e’ passati da una sensibilita’ minoritaria, che nel passato recente ha avuto una impostazione spesso ideologica e politica, a una posizione culturale che interagisce con tutti gli aspetti della vita umana e non solo”. Lo ha detto questa mattina a Sulmona il Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio intervenendo ai lavori della tavola rotonda “Turismo e ambiente” promosso nella citta’ ovidiana dall’Associazione “Insieme per il Centro Abruzzo”. Presenti ai lavori anche Ennio Maccari, Presidente Anta , Antonio Ruffini, Presidente dell’associazione ICA; Angelo Mascia che ha presentato la sua ricerca sugli eco-villaggi; Paolo Cacciagrano, direttore regionale Ciapi, Giuliana Del Signore, docente di educazione ambientale, oltre a studenti delle scuole superiori, sindaci e amministratori della zona. Dopo aver evidenziato le vocazioni per realizzare un modello di sviluppo imperniato sul turismo culturale, che vede nella citta’ di Sulmona, per le sue potenzialita’ e le sua ricchezze storiche e artistiche, il Presidente Di Pangrazio ha aggiunto “Secondo i dati, il Centro Abruzzo e’ l’area che ha conservato meglio l’ambiente e, non a caso, qui c’e’ il maggior numero di paesi inseriti nel Club dei borghi piu’ belli d’Italia. Penso, al recupero dei centri storici da parte dei Comuni; penso alla realizzazione di un sentiero che collega Sulmona ai suoi centri limitrofi per il tramite di una pista percorribile a piedi, a cavallo e in mountain bike; penso al recupero della ferrovia Sulmona-Castel di Sangro; penso al turismo religioso; penso ai contratti di fiume . E’ chiaro che questi temi rappresentano per la politica e le istituzioni un vero banco di prova per costruire quella regione che tutti abbiamo auspicato”. () | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...