Giulianova. Il 26 settembre sopralluogo Ater-Comune allo stabile in via Case popolari coinvolto dall’incendio del 2 settembre e all’area del Centro socio-culturale dell’Annunziata.

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 22 settembre 2017. Il 26 settembre prossimo, come concordato tra il sindaco Francesco Mastromauro e l’amministratore unico dell’Azienda Territoriale Edilizia Residenziale di Teramo (Ater) Armando Rampini, l’Ater effettuerà, unitamente a personale del Comune, un sopralluogo allo stabile di via Case popolari interessato, la sera del 2 settembre scorso, da un incendio divampato in un appartamento sito al quarto piano. Sulla scorta della comunicazione rimessa dal comando dei Vigili del Fuoco, nella quale si evidenziava come l’incendio avesse danneggiato pareti e solai oltre agli impianti tecnologici dell’unità immobiliare, il 6 settembre seguente il sindaco aveva dovuto firmare l’ordinanza di sgombero per l’intera palazzina per ragioni di pubblica incolumità con intimazione all’Ater, ente proprietario dell’immobile, di provvedere a reperire un altro alloggio dove sistemare temporaneamente gli occupanti dando quindi luogo ai relativi lavori di ripristino. Oltre a quello relativo alla palazzina, un altro sopralluogo, sempre insieme con l’Ater, verrà effettuato subito dopo, come espressamente richiesto dal sindaco, alla struttura adiacente al Centro socio-culturale dell’Annunziata in via dei Pioppi che da tempo versa in uno stato di abbandono e degrado e nella quale oltretutto sono state segnalate presenze abusive. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Giulianova. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 11, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.