Abruzzo, Consiglio regionale. Di Nicola (CD) in merito a investimenti Ospedale S. Rinaldi

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 11 maggio 2015. “La ASL dell’Aquila ha indicato alla Regione Abruzzo gli interventi immediatamente cantierabili per opere di consolidamento ed adeguamento di edifici destinati ad accogliere nuovi servizi sanitari e a potenziare quelli esistenti. Tra questi anche 2,5 milioni di euro sono destinati per il Presidio sanitario S. Rinaldi di Pescina”. Lo comunica il Presidente della Prima Commissione Bilancio, Maurizio Di Nicola, in merito alle opere di consolidamento degli edifici sanitari della Asl dell’Aquila, in particolare per il Presidio ospedaliero di Pescina. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 09, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. L’Assessore alla sanita’ Silvio Paolucci, che gia’ aveva ribadito la permanenza ed il potenziamento dei servizi di emergenza – urgenza nelle aree svantaggiate negli scorsi giorni, afferma: “Iniziamo a dare corso agli interventi infrastrutturali, cui seguiranno quelli per il potenziamento funzionale dei servizi, in linea con quanto previsto nel documento di programmazione economico finanziaria della Regione Abruzzo. Alla diffusione della medicina sul territorio andra’ destinato nei prossimi anni l’impegno finanziario di maggiore dimensione per almeno 50 milioni di euro. Con l’uscita dal commissariamento la sanita’ regionale vivra’ una fase di ripartenza concertata con i territori relativamente ai servizi da erogare, adesso bisogna celermente eseguire le opere di ammodernamento delle strutture nelle quali i servizi verranno potenziati”. I fondi saranno a disposizione della ASL gia’ dal prossimo 1 giugno. “Ringrazio il Presidente D’Alfonso, l’Assessore Paolucci ed il manager della ASL n.1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila Giancarlo Silveri per aver raccolto l’invito a migliorare e potenziare la sanita’ delle aree interne. La delibera di Giunta regionale n. 290 del 14 aprile 2015, che ha riconosciuto la Valle del Giovenco come area interna e svantaggiata, consente agli abitanti di questo territorio, in particolare – conclude Di Nicola – alle persone anziane e fragili, di guardare al domani con maggiore serenita’, anche per quel che concerne l’offerta sanitaria”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...