Abruzzo, Consiglio regionale. Viabilita’ Alto Vastese: risoluzione Febbo (FI)

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 11 maggio 2015. “Conoscere la reale situazione in cui versa la viabilita’ nell’Alto Vastese e tutte le criticita’ derivanti dalle frane e smottamenti, le azioni fino a oggi messe in campo dalla Regione, i relativi finanziamenti stanziati per le emergenze dei mesi precedenti e quante azioni e quali risorse sono state programmate per rispondere alle diverse difficolta’ logistiche che i piccoli centri dell’entroterra vastese devono affrontare quotidianamente”. E’ quanto chiede il Presidente della Commissione di Vigilanza Mauro Febbo in una risoluzione urgente al Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso. “I cittadini – spiega Febbo – sono esasperati e il grido di allarme e preoccupazione che viene lanciato dai vari comitati, creati per le emergenze, non puo’ rimanere piu’ inascoltato e deve trovare una risposta certa e immediata. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 10, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Castiglione Messer Marino, Fraine, Torrebruna, Guilmi e altri centri dell’Alto Vastese hanno subito ingenti danni alla viabilita’ causati dal dissesto idrogeologico e dagli smottamenti e rischiano di rimanere isolati se non vengono prese iniziative idonee al ripristino delle arterie principali. Una situazione che crea, giorno dopo giorno, una paralisi all’economia di quella parte di territorio: operai, lavoratori, pendolari, imprenditori, studenti e cittadini malati che hanno difficolta’ quotidiana alla mobilita’ e al raggiungimento di luoghi necessari per le normali attivita’. Pertanto – conclude Febbo – auspico un serio e concreto intervento sia da parte della Regione Abruzzo, sia del Genio Civile, affinche’ si possano determinare e concretizzare immediatamente misure concrete per rispondere all’evidente disagio che i centri dell’Alto Vastese devono affrontare ogni giorno. Sono convinto che l’Ente regionale debba mettere come priorita’ assoluta la soluzione di questi problemi, altrimenti si rischia di mettere a repentaglio la vita sociale e economica di un intero territorio”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...