Abruzzo, agenda digitale: Lolli, all’aquila data center per centrosud

Abruzzo, le ultime notizie dall’ente Regione | L’Aquila, 9 mag. – "La citta’ dell’Aquila ha tutte le carte in regola per avanzare la candidatura ad ospitare il Data Center della Pubblica amministrazione". Lo afferma il vicepresidente della Giunta regionale, Giovanni Lolli, esprimendo il proprio parere sulla proposta avanzata dal consigliere comunale dell’Aquila Ettore Di Cesare. "Sono d’accordo con Di Cesare – dice Lolli – questa attrezzatura collocata nella nostra citta’ potra’ portare un valore aggiunto di carattere strutturale. Voglio chiarire un dato: non si sta parlando solo di un adempimento contenuto nel programma dell’Agenda Digitale italiana che prevede la costituzione di un solo Data Center per Regione dove allocare la banca dati della Pubblica amministrazione, ma di un progetto molto piu’ ambizioso: collocare qui, al servizio di tutto il Centro-Sud Italia, uno dei pochi nodi nazionali su cui concentrare le funzioni e le attivita’ non solo delle Amministrazioni pubbliche locali e nazionali, ma anche dei privati e dei principali operatori del settore delle Telecomunicazioni". Le condizioni perche’ cio’ si verifichi ci sono tutte, "a cominciare dagli standard climatici, dal fatto che la citta’ dell’Aquila sia attraversata dalle principali reti di connessione e la particolarita’ e la qualita’ di tanti soggetti gia’ presenti: l’Universita’, il Gran Sasso Science Istitute, il Laboratorio dell’Infn, la stazione di Telespazio, Thales Alenia, Micron, LFoundry e altre aziende e centri dell’Ict". La Regione Abruzzo, assicura Lolli, "e’ pronta a fare la sua parte. Col Sindaco dell’Aquila, raccogliendo le proposte dell’associazione L’Aquila Digitale della cui elaborazione e collaborazione molto ci si dovra’ valere, gia’ da tempo sono in corso contatti con i principali soggetti nazionali del settore. Ovviamente – conclude Lolli – si dovra’ fronteggiare una concorrenza molto forte, a partire da quella rappresentata dall’area romana. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio informativo della Regione Abruzzo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 12, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Ma anche utilizzando il 5% dei fondi della ricostruzione per lo sviluppo economico se saremo in grado di mettere in campo una proposta seria potremo avere buone possibilita’". Us | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...