L’Aquila. Trasporti, assessore Mannetti: "Su futuro Ama e funivia, Palumbo stia tranquillo"

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 25 settembre 2017. “Il capogruppo Pd Stefano Palumbo stia tranquillo sul futuro di Ama e funivia e, anzi, si sforzi di ricordare cosa ha votato nella sua, seppur breve, esperienza da assessore: per l’azienda di trasporti con il sindaco Biondi abbiamo già annunciato la road map che porterà alla fusione in Tua, mentre per l’affidamento in house ad AMA si sta sottoscrivendo il contratto di servizio approvato con atto della precedente Giunta, di cui Palumbo ha fatto parte”. Lo dichiara l’assessore con delega alla Mobilità Carla Mannetti che ricorda come “Il 21 aprile scorso la Giunta ha votato all’unanimità la delibera 192 (poi approvata dal Consiglio) con cui si disciplina il contratto di servizio con Ama per il trasporto pubblico locale, che ha validità sino al 31 dicembre 2018”. “L’11 settembre scorso – ha aggiunto l’assessore – l’attuale Giunta ha approvato un’altra delibera, con cui viene garantita la continuità del servizio garantito dalla funivia considerata l’importanza strategica dell’infrastruttura. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa del Comune di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 15, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Per Ama e Centro turistico, inoltre, il termine per l’iscrizione nell’elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori, che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house, è stato posticipato al 30 ottobre prossimo”. “Per quanto riguarda il processo di fusione di Ama in Tua – conclude l’assessore Mannetti – si tratta di un processo che si concluderà, come concordato con la Regione (a guida Pd, stesso partito del capogruppo Palumbo), entro il dicembre 2018”. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.