Abruzzo, Consiglio regionale. Disabili: D'Ignazio in merito a tagli trasporto studenti

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 12 maggio 2015. “Leggo con apprensione le dichiarazioni del Presidente della Provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino, sui tagli previsti dal mese di settembre per il trasporto degli studenti diversamente abili delle scuole superiori e, pur comprendendone la ratio sul piano economico, credo siano state profondamente sottovalutate le ripercussioni che questa decisione determina sotto il profilo sociale”. Lo sostiene il Capogruppo di NCD, Giorgio D’Ignazio. “La riforma Delrio ha profondamente ridimensionato il ruolo e le competenze delle Province, delegando l’erogazione di molti dei servizi precedentemente di loro pertinenza ai Comuni, senza prevedere conseguenti incrementi delle risorse a disposizione. Questa riforma, tanto auspicata dai cittadini e dettata da una logica di spending review, ha a mio avviso gia’ mietuto la prima vittima, ossia l’obbligo dello stato sociale di garantire ai cittadini l’erogazione dei servizi essenziali. Non e’ pero’ giusto che a pagarne lo scotto siano le classi piu’ deboli come i diversamente abili. Assecondare dunque la fredda logica di ridimensionamento della spesa, non puo’ tradursi in tagli all’erogazione di servizi essenziali per categorie gia’ svantaggiate in partenza, perche’ questa soluzione genera situazioni paradossali, mettendo a repentaglio il principio della tutela delle classi piu’ fragili della nostra societa’. Credo si debba riflettere con maggiore attenzione su questo problema e compiere uno sforzo comune per cercare una soluzione alternativa. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Sarebbe opportuno che tutte le forze politiche scendano in campo, a tutti i livelli, nella comune difesa dei diritti dei piu’ deboli”. In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...