Teramo. Venerdì 6 Ottobre, all’Ipogeo, la presentazione dell’attività didattica del Polo Museale

Le ultime dal Comune di Teramo | Teramo – 05 ottobre 2017. Venerdì 6 Ottobre alle ore 16,00 nella sala ipogea di Piazza Garibaldi, il Sindaco Maurizio Brucchi, assieme all’assessore alla Pubblica Istruzione, Caterina Provvisiero, presenteranno ai dirigenti scolastici e ai docenti l’attività didattica del Servizio Educativo del Polo Museale per l’anno scolastico 2017/18. Come accaduto negli anni passati, l’iniziativa vuole estendersi all’intera città, allo scopo di favorire un recupero dei valori della storia e della memoria, e stimolare la riappropriazione della identità di cittadini, attraverso la conoscenza degli elementi che ne costituiscono la storia, dal punto di vista artistico, sociale, scientifico ed urbanistico.Il Servizio Educativo del Polo Museale, è attivo con offerte diversificate. Le finalità riguardano lo sviluppo e la promozione di conoscenze, abilità e comportamenti. Le attività proposte dal Servizio Educativo, includono laboratori rivolti ai più piccoli e alle loro famiglie, progetti per le scuole di ogni ordine e grado, incontri di approfondimento per associazioni, corsi e percorsi didattici per adulti, famiglie, anziani, formazione per docenti e stages per studenti. Il Servizio Educativo anche per l’anno scolastico 2017-2018 propone un’articolata offerta caratterizzata da un’estrema flessibilità, a seconda dell’età e dell’ordine di scuola. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 12, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. I percorsi tematici, rivolti alle scuole primarie e secondarie di I e II grado e strutturati in tre o più incontri, prevedono anche attività laboratoriali.Le visite animate, rivolte alla scuola dell’infanzia, sono predisposte per stimolare un rapporto interattivo e creativo tra i bambini e il museo. In forma di gioco si propongono una serie di attività per far vivere il museo come uno spazio accogliente e rendere l’incontro il più possibile piacevole, e operativo, per mettere in gioco tutto il loro potenziale espressivo e creativo.I percorsi di visita alle mostre temporanee, prevedono diversi approcci comunicativi e livelli di approfondimento a seconda del tipo di pubblico.L’invito a partecipare alla presentazione dell’attività didattica è pertanto aperto a tutta la cittadinanza.05 ottobre 2017 Galleria fotografica Per visualizzare la foto ad alta risoluzione occorre cliccare sopra l’immagine. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.