Pescara. Lo Sport non va in vacanza ritorna

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 16 maggio 2015. “Malgrado la situazione economica del Comune di Pescara, siamo riusciti a riconfermare il progetto lo Sport non va in vacanza. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Comune di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 12, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. La manifestazione si svolgerà dalla metà di giugno alla metà di agosto e accoglierà come di consueto ormai da diversi anni, circa 800 bambini in età scolare, proponendo lo sport come impiego del tempo libero da scuola e fornendo alle famiglie un supporto necessario e affidabile di animazione e impegno estivi. A giorni sarà pubblicato l’avviso per la manifestazione di interesse da parte di soggetti esterni all’Ente, perché solo con l’importo delle quote non si riesce a coprire il costo del progetto. Per quanto riguarda le iscrizioni, a differenza degli altri anni l’operazione durerà una settimana e l’accettazione delle domande non sarà solo quantitativa, ma si valuteranno dei parametri con gli Uffici comunali per rendere il servizio più utile ed inclusivo per le famiglie di quanto lo sia fino ad oggi. Fra gli aspetti che valuteremo c’è il reddito che si evince dal modello ISEE che dovrà essere fornito e che servirà anche a determinare il costo del servizio, che varierà da 40 a 100 euro a bambino per tutta la durata della manifestazione. Da qui l’invito a tutti gli interessati alla partecipazione di tale evento a fornirsi al più presto del modello ISEE che sarà necessario per fare la domanda, cosa che avverrà presumibilmente la prima settimana di giugno. Si tratta di una manifestazione consolidata che non può mancare nell’estate pescarese anche per la sua alta valenza sociale di supporto alle famiglie, proprio per questo verranno prese in considerazione le varie situazioni e non più le prime 800 domande pervenute. Come detto i parametri non saranno solo economici, si terrà conto del reddito e dell’effettiva condizione delle famiglie perché il servizio sia il più utile possibile alla comunità. Tutto il resto che c’è da sapere sarà comunicato durante la conferenza stampa che si terrà venerdì 22 maggio alle ore 11 presso la Sala Giunta di palazzo di Città”. Pescara, 16 maggio 2015 L’assessore alle Politiche Sociali Giuliano Diodati | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...