Pescara. Pronte due nuove fiere nei padiglioni di via Tirino, si comincia da domenica con il Saral

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 10 novembre 2017. Torna a pieno regime l’attività fieristica del complesso “Pescara Fiere”, situato in via Tirino 431 con due rassegne storiche quali la 22esima edizione del Saral, attrezzature per alberghi, ristoranti, bar, pizzerie e comunità in programma dal 12 al 15 novembre e la 52esima Fiera Mercato Nazionale del Radioamatore di Pescara, rassegna in programma il 25 e 26 novembre prossimi. Stamane la presentazione degli eventi con l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi, il consigliere Riccardo Padovano, Gianfranco Cianflone, motore del Saral e Antonio Di Camillo, presidente provinciale con i responsabili di Pescara e regionali dell’Associazione Radioamatori. “Torna operativo il padiglione di Pescara Fiere, un’attività che si è messa in moto già dallo scorso anno grazie al contributo di privati e all’azione di Cianflone – così l’assessore Giacomo Cuzzi – Questo spazio nel quartiere di Fontanelle è divenuto sede di importanti manifestazioni regionali e anche nazionali. Lo scorso anno si è aperto con il Saral Food che ha avuto un grandissimo successo e quest’anno l’attività è già partita con la fiera dell’Edilizia che si è tenuta due settimane fa. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Domenica inaugureremo la nuova edizione del Saral che andrà avanti fino al 15 novembre e arriverà a breve un’altra manifestazione storica qual è la Fiera dei Radioamatori. Teniamo molto a queste manifestazioni perché fino all’anno scorso Pescara non era dotata logisticamente di un padiglione dove farle e siamo contenti di poterle incentivare anche perché produrranno oltre a nuovi flussi di presenze in città, anche opportunità lavorative a ricaduta e sviluppo. Un’attività, quella fieristica che questo fine settimana sarà animata anche da Gustarte, presente lungo Corso Vittorio l’11 e il 12 novembre, mentre a Pescara Vecchia ci sarà una nuova edizione de Le vie di Bacco, con degustazioni, menu a tema e momenti di spettacolo. Sarà un inizio mese davvero vivace sia sul fronte fieristico che anche turistico, perché questo fermento fa bene all’attrattività della città e ne genera altra”. “Voglio ringraziare gli organizzatori e la Danfer, proprietaria dei padiglioni espositivi – aggiunge il consigliere comunale Riccardo Padovano – che hanno capito che a Pescara un luogo di incontro e di proposta qual è quello, possono ridare la luce ad un’area di periferia, oltre a far crescere la città. Stiamo lavorando perché si possa arrivare ad avere anche la fermata degli autobus per Pescara Fiere, collegandola alla città sarà possibile assistere ad un evento nuovo ogni mese con benefici per tutta la filiera economica e turistica, oltre che dei settori interessati. E’ iniziata come scommessa, ci auguriamo che diventi una opportunità per la città e per il comparto”. “Domenica si aprirà il Saral che l’anno scorso ha ufficialmente iniziato le attività fieristiche della struttura – dice Gianfranco Cianflone – Quella dell’anno scorso interessava tutta la filiera del cibo, come Saral Food, quest’anno, invece l’esposizione riguarderà le attrezzature alberghiere e dunque i fornitori e gli operatori dell’offerta enogastronomica non solo abruzzese ma del centro Italia, infatti sono tantissimi gli espositori che provengono da Abruzzo Marche, Molise e Lazio. Si tratta di una scommessa che sta già dando ottimi risultati su cui continueremo a puntare perché crei sviluppo”. “Si apre la 52esima fiera per l’ARI – aggiunge Antonino Di Camillo presidente Associazione Radioamatori Italiani Pescara – La nostra è una mostra mercato storica, fra le più classiche della città, che offrirà opportunità per i radioamatori e tante novità e curiosità. Ad esempio nel campo strettamente tecnico verrà presentato un apparato ricevente di ultimissima generazione, nato in Giappone e per la prima volta mostrato in Italia. Altre novità anche in arrivo dall’industria delle comunicazioni digitali dagli USA. Imponenti i numeri: saranno 130 gli espositori la fiera che esiste dal 1965, da 52 anni ogni fine settimana di novembre e arrivano almeno 20.000 persone, ma accogliamo anche con le scolaresche non solo del territorio. Esposizione ma anche un incontro sulle modalità di impiego dei radioamatori nel corso delle emergenze, in situazioni critiche bisogna capire chi deve fare cosa e in attesa del ripristino dei collegamenti il nostro intervento è determinante. Nel contesto della fiera si terrà anche la 7° Gara dedicata a nuove generazioni di radioamatori, questo concorso ha come fine di mettere insieme le conoscenze di radioamatori di grandi esperienze per creare una joint venture e far crescere il nostro mondo. Tutti possono partecipare, viene sostenuta dai nostri migliori espositori e a tutti viene data la possibilità di poter esporre il progetto o idea di comunicazione radioamatoriale o elettronica”. Pescara, 10 novembre 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In PrimaPagina su AN24.