De Palma: «Attesa intensa fase di maltempo con piogge diffuse e persistenti fino a giovedi’ sera»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 14 novembre 2017. «La nostra Penisola continua ad essere interessata da una vasta circolazione depressionaria posizionata sulla Sardegna e sul Tirreno che determina condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato su gran parte delle nostre regioni: maltempo in atto sulle vicine Marche e, a partire dalle prossime ore, anche sulla nostra Regione, dove e’ prevista una progressiva intensificazione della nuvolosita’ e dei fenomeni, in particolar modo sul settore orientale, costiero e sulle zone montuose. Dalla tarda mattinata e’ previsto un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche ma dal pomeriggio-sera e’ prevista una progressiva intensificazione del maltempo che sara’ caratterizzato da precipitazioni diffuse, localmente intense e persistenti, occasionalmente a carattere temporalesco, specie sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. E’ quanto emerge dall’analisi della situazione meteorologica a cura di Giovanni De Palma, noto esperto meteo abruzzese, da anni, ormai, punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Nello specifico, il bollettino a cura di Giovanni De Palma e’ stato diramato alle 07, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Piogge diffuse e nevicate sui rilievi (inizialmente intorno ai 1000-1200 metri ma con quota neve in rialzo intorno ai 1400-1600 metri) caratterizzeranno anche le giornate di mercoledi’ e giovedi’ con fenomeni persistenti e localmente di forte intensita': una situazione particolarmente insidiosa per la nostra Regione che potra’ favorire allagamenti e possibili smottamenti sulle zone collinari, a causa delle abbondanti precipitazioni attese nelle prossime 48 ore. Un graduale miglioramento e’ previsto a partire da giovedi’ sera e nel corso della giornata di venerdi’ con una progressiva attenuazione dei fenomeni.

Sulla base di tale analisi, il livello di attenzione in Abruzzo per eventuali fenomeni intensi viene stimato come elevato e fissato a ‘L3′ su una scala che va da ‘0’ a ‘3’: si tratta del livello massimo di allerta, in virtù del quale gli eventi associati al maltempo possono determinare danni anche estesi o innescare situazioni di pericolo.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili precipitazioni, nevose sui rilievi intorno ai 1000-1200 metri; dal pomeriggio e’ previsto un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche sul settore centro-orientale, lungo la fascia costiera e sulle zone montuose che si affacciano sul versante adriatico e sulla Valle Peligna, con precipitazioni in intensificazione, localmente intense e a carattere temporalesco, nevose sui rilievi al disopra dei 1300-1500 metri. Fenomeni meno frequenti sul settore occidentale e sulla Marsica. La giornata di mercoledi’ sara’ caratterizzata da condizioni di maltempo con precipitazioni diffuse, localmente intense ed abbondanti, specie sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera, nevose sui rilievi al disopra dei 1300-1600 metri (quota neve lievemente piu’ bassa sul massiccio del Gran Sasso). Le precipitazioni potranno risultare intense e localmente abbondanti a causa della probabile formazione dei cosiddetti “temporali autorigeneranti” capaci di scaricare ingenti quantita’ di precipitazioni in un lasso temporale piuttosto breve. Maltempo con precipitazioni diffuse almeno fino a giovedi’ sera. Temperature: In diminuzione. Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali, in rinforzo nel corso della giornata, specie lungo la fascia costiera e collinare. Mare: Molto mosso o agitato con moto ondoso in ulteriore aumento e probabili mareggiate. » | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In PrimaPagina su AN24.