L’AQUILA: DENUNCIATA UNA DONNA DOMENICANA CHE SFRUTTAVA E FAVORIVA LA PROSTITUZIONE

Le ultime notizie dalle Questure | L’Aquila – 02 dicembre 2017. Al termine di una laboriosa attività di indagine, delegata dal Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Avezzano, in materia di sfruttamento della prostituzione, personale della Sezione Criminalità Diffusa della Squadra Mobile della Questura di L’Aquila ha denunciato una donna, di nazionalità domenicana, per favoreggiamento alla prostituzione. La donna, un’avvenente 46enne, aveva affittato un appartamento nelle vicinanze della Stazione di Avezzano, mettendolo a disposizione di prostitute e transessuali, italiani e stranieri, ricevendo un compenso di 40 euro da ciascuno di essi. La “casa d’appuntamenti” veniva reclamizzata anche attraverso la rete internet su di un sito specializzato nel settore. Nel corso dell’attività investigativa è emersa, inoltre, una collaborazione in materia di sfruttamento della prostituzione tra la donna ed un uomo italiano residente a L’Aquila, già raggiunto da misure cautelari per i medesimi fatti. Quest’ultimo gestiva un’analoga attività in questo capoluogo e, nel momento in cui non aveva la disponibilità di appartamenti da mettere a disposizione, dirottava dalla donna domenicana ad Avezzano i suoi clienti. In relazione a quanto emerso dalle indagini, il Giudice per le Indagini Preliminari di Avezzano, ha emesso un provvedimento divieto di dimora ad Avezzano a carico della donna. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio stampa della Questura di L’Aquila. Il contenuto della nota, della quale viene riportato testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 14, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dalla Polizia di Stato. In SecondaPagina su AN24.