Pescara. Riqualificazione Periferie, sì della Giunta allo schema di convenzione

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 05 dicembre 2017. Sì della Giunta allo schema di convenzione fra il Comune di Pescara e la Presidenza del Consiglio dei Ministri sul programma stroardinario di riqualificazione dlle periferie. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 09, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale la delibera Cipe del 7 agosto 2017 con il finanziamento al bando, si procede verso la firma della convenzione. “Attendiamo adesso solo la convocazione per la firma ufficiale della convenzione, questo è un altro passo in avanti, siamo pronti ad avviare uno storico programma di interventi nelle zone periferiche – sottolinea l’assessore alla Riqualificazione delle Periferie Giacomo Cuzzi – La convenzione dovrà essere registrata dalla Corte dei Conti, entro 60 giorni da quel momento dovranno presentati i progetti. Sarà il programma di riqualificazione più imponente mai avviato nelle nostre periferie. In questi quattro anni di governo l’Amministrazione comunale ha cercato risorse su ogni canale a disposizione, perché i fronti su cui agire erano tanti e tutti importanti: manutenzione, sociale, cultura, turismo, commercio. Questo bando è l’occasione di agire sulle zone sensibili della città e di farlo con 18 milioni di euro messi a disposizione dalla Presidenza del Consiglio per i capoluoghi, ma si tratta di risorse che valgono come moltiplicatore, perché gli interventi presentati muovono un volume di investimenti pari a 58 milioni di euro, di cui: 18 milioni in fondi statali, 2.310.000 milioni con risorse comunali, 300.000 euro di fondi Fas e 37.513.984 di risorse private. Ricordando il dettaglio dei 18 milioni ci sono: 1.055.000 per la mobilità ciclabile (completamento rete ciclabile in varie zone); 6.118.000 euro per la viabilità (Tiburtina, San Donato, Via Pantini e PUMS); per la riqualificazione urbana 6.827.000 euro (a Zanni, Borgo Marino, Fontanelle, San Donato, Città della Musica e Lungofiume); i rimanenti 4 milioni sono destinati ad interventi sociali che abbiamo non solo guidato con le esigenze del Comune ma anche iniziative e proposte del bando. La riqualificazione come strumento per combattere e prevenire il degrado, politiche sociali e la sicurezza sono le linee di azione portanti che abbiamo sviluppato nel progetto unitario con cui abbiamo concorso al bando, il piano di intervento riqualifica e consente interventi dove difficilmente è possibile agire. Noi ci siamo impegnati anche per le periferie e questo bando sarà la risposta concreta che comincerà a far sentire presto il suo effetto”. Pescara, 3 dicembre 2017 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.