Abruzzo, Consiglio regionale. Val Fino-Vestina: a Pescara incontro con i Sindaci

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 27 novembre 2015. Il Consigliere regionale del PD Luciano Monticelli e l’Assessore regionale con delega alle aree interne Andrea Gerosolimo, hanno promosso un incontro con tutti i Sindaci della macro-area “Val Fino – Vestina” per domani, sabato 28 novembre alle ore 10, nella “Sala Gialla” della Giunta regionale a Pescara. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 12, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. “Come noto – spiega Monticelli – la delibera della Giunta regionale dell’aprile scorso, ha inserito numerosi Comuni del comprensorio all’interno della macro area ‘Val Fino-Vestina’, che sara’ oggetto dell’intervento previsto dalla Strategia nazionale delle aree interne. Questa iniziativa e’ di assoluta rilevanza e si inserisce nel contesto di un programma essenziale finalizzato a focalizzare l’attenzione, in chiave di salvaguardia e di rilancio sulle aree significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali , ma ricche di importanti risorse ambientali e culturali e fortemente diversificate per ragioni naturali e a seguito di secolari processi di antropizzazione. Le aree interne hanno subito gradualmente, dal secondo dopoguerra, un inesorabile processo di marginalizzazione caratterizzato da: calo della popolazione , riduzione dell’occupazione e dell’utilizzo del territorio, offerta locale decrescente di servizi pubblici e privati. Questi fenomeni si sono, altresi’, tradotti in costi sociali per l’intera nazione, quali il dissesto idro-geologico e il degrado del patrimonio culturale e paesaggistico. L’obiettivo prioritario – conclude Monticelli – e’ quello di creare un vero e proprio sistema fra questi territori, mettendo in rete risorse e servizi che, in caso contrario, non sarebbero disponibili, con conseguente rischio di mettere a repentaglio la sopravvivenza stessa di queste importanti realta’ dell’Abruzzo”. In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...