Pescara. Codice rosso della Protezione Civile per il fiume.

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 27 novembre 2015. “Il Centro funzionale di Protezione civile della Regione Abruzzop in data odierna ha emanato due comunicazioni di allerta relative al fiume che vi inoltriamo di seguito. La prima vede l’elevazione da arancione a rosso del codice di allarme a partire dalle ore 12 di oggi alle 24, da mettersi in relazione con la seconda allerta riferita alla criticità del livello idrometrico del fiume Pescara che punta verso una graduale crescita. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Pescara. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Per tali ragioni si ritiene indispensabile attivare il Coc, Centro Operativo Comunale a mezzo ordinanza che si anticipa con la presente nota e che innesca tutte le funzioni direttamente interessate per il controllo del territorio sotto l’aspetto idrogeologico, nonché sotto quella della viabilità e provvedimenti relativi. Le aree golenali risultano interdette”. Pescara 27 novembre 2015 Il Vice Sindaco e assessore alla Protezione Civile Enzo Del Vecchio Comunicazioni Protezione civile 1)Oggetto: Criticità per il giorno 27 Novembre 2015 Il Centro Funzionale d’Abruzzo comunica che dalle ore 12:00 alle ore 24:00 di OGGI, VENERDÌ 27 NOVEMBRE 2015, previsto CODICE ROSSO (CRITICITÀ ELEVATA) PER RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO su ABRU-C (BACINO DEL PESCARA) e ABRU-D2 (BACINO BASSO DEL SANGRO). Previsto CODICE ARANCIONE (CRITICITÀ MODERATA) PER RISCHIO IDRAULICO DIFFUSO su ABRU-A (BACINI TORDINO VOMANO). Previsto CODICE ARANCIONE (CRITICITÀ MODERATA) PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO su ABRU-B (BACINO DELL’ATERNO), ABRU-D1 (BACINO ALTO DEL SANGRO) ABRU-E (MARSICA). Si invitano i Comuni delle zone di allerta in cui è prevista criticità a prestare particolare attenzione e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, in special modo nelle zone in cui sono presenti movimenti franosi in atto. http://allarmeteo.regione.abruzzo.it/gestionebollettino/727/avviso-di-critic ita-n.-17-2015-del-27-novembre-2015-per-i-giorni-27-e-28-novembre-2015 dott.Antonio Iovino Responsabile Centro Funzionale d’Abruzzo Via Salaria Antica Est – Pile 67100 L’Aquila tel 0862 314311 0862 364696 fax 0862 362848 e.mail: centro.funzionale@regione.abruzzo.it sito web: http://allarmeteo.regione.abruzzo.it La presente e-mail sostituisce il cartaceo ai sensi dell’art.47 del D.L.gvo nº82/2005. 2) Oggetto: Dichiarazione fase di allarme per il fiume Pescara Facendo seguito alla precedente informativa del 27/11/2015 "Comunicazione di superamento del livello di preallarme per il fiume Pescara", il Centro Funzionale d’Abruzzo comunica che la lettura del livello idrometrico del fiume Pescara nella stazione idrometrica di Villareia (ABRU-C) segnala il superamento della soglia di allarme ed una graduale crescita. Essendo in corso l’Avviso di Condizioni Meteo Avverse N. 15134 PROT. DPC RIA/58408 del 25 novembre 2015 e l’Avviso di criticit? n. 17/2015 prot. n. RA/299519 del 27 novembre 2015 e considerando le persistenti condizioni di tempo instabile, il Centro Funzionale raccomanda di mettere in atto le azioni previste nel Piano Comunale di Emergenza, in particolare di: – attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi lungo l’asta fluviale anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale con particolare riferimento all’informazione della popolazione potenzialmente a rischio; – attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi lungo il reticolo idrografico minore anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale con particolare riferimento all’informazione della popolazione potenzialmente a rischio; – mettere in atto tutte le attivit? necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie); – prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonch? ad altro manufatto tendente a rapido allagamento. Comunicazione inviata in attuazione delle disposizioni di cui alla Direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 febbraio 2004 recante "Indirizzi operativi per la gestione organizzativa e funzionale del sistema di allertamento nazionale e regionale per il rischio idrogeologico e idraulico ai fini di protezione civile" (Supplemento ordinario alla G.U. del 11.03.2004). dott.Antonio Iovino Responsabile Centro Funzionale d’Abruzzo Via Salaria Antica Est – Pile 67100 L’Aquila tel 0862 314311 0862 364696 fax 0862 362848 e.mail: centro.funzionale@regione.abruzzo.it sito web: http://allarmeteo.regione.abruzzo.it | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...