Chieti. Di Primio: Danni da maltempo necessari interventi preventivi rispetto al dissesto idrogeologico

Le ultime dal Comune di Chieti | Chieti – 30 novembre 2015. Maltempo: rientrata l’emergenza. -Lo riporta un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio stampa del Comune di Chieti. Il contenuto della nota, nello specifico, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche mediante il sito dell’ente- Ora comincia il grande lavoro di ripristino dei danni provocati a strade, impianti della pubblica illuminazione, rete acquedottistica e fognaria.  Iniziati i lavori per la messa in sicurezza di Via Colonnetta   “Sono iniziati questa mattina i lavori per la messa in sicurezza di Via Colonnetta, dove un muro di contenimento di circa 90 metri rischia di crollare e per il ripristino del quale occorreranno non meno di 500.000,00-600.000,00 euro.” Lo rende noto il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio. “Gli operai del Comune hanno gia’ provveduto al taglio degli alberi che rischiavano di abbattersi sulla rete aerea della filovia mentre in giornata, con tre automezzi, si comincera’ a sbancare lo smottamento. L’intenzione – ha aggiunto il Sindaco – e’ quella di mettere in sicurezza quel tratto stradale per poterlo, tra pochi giorni, riaprire parzialmente al transito. E’ di tutta evidenza che il ripristino dei danni provocati dalle ingenti piogge, ammontanti a circa 2 milioni di euro, richiede  impegno soprattutto dal punto di vista economico. I danni provocati alla citta’ hanno evidenziato la necessita’ di interventi preventivi rispetto al dissesto idrogeologico. Per questo chiedero’ un confronto al Presidente della Regione che, sono certo, non vorra’ far mancare la sua attenzione alla citta’ di Chieti. Ora e’ il momento di rimboccarsi le maniche. Il sottoscritto e tutti gli Assessori sono stati e continueranno ad essere sul campo mettendoci la faccia con senso di responsabilita’. Sono francamente stanco di sentire sempre attaccare la politica. Noi Amministratori siamo stati in prima linea durante tutta l’emergenza, sabato e domenica compresi. Al contrario, non ho visto funzionari comunali che avrebbero dovuto garantire il corretto svolgimento delle attivita’ e coordinare le varie fasi dell’emergenza. Per questo, in settimana, cambiero’ la composizione del C.O.C.”   | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...