Teramo. POLIZIA DI STATO: DUE ARRESTI

Le ultime notizie dalle Questure | Teramo – 10 dicembre 2015. Nel decorso pomeriggio, nel corso del servizio di controllo del territorio, personale della Squadra Volante ha tratto in arresto W.C.A., venticinquenne, di nazionalità rumena, in Italia senza fissa dimora. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa della Questura di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 09, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. L’uomo, dopo essere entrato in un negozio all’interno del Centro Commerciale “Gran Sasso” di Teramo, oltrepassava le barriere antitaccheggio facendo attivare il relativo allarme, peraltro senza passare dalle casse, cercando di allontanarsi noncurante dell’invito del responsabile dell’esercizio commerciale di fermarsi per eventuali accertamenti.Per tale motivo lo stesso, richiedeva l’intervento del personale interno addetto alla sicurezza e in sede di controllo emergeva che l’uomo aveva occultato all’interno di una busta di carta alcuni capi di abbigliamento mentre altri capi erano occultati all’interno dei propri vestiti. In particolare la refurtiva consisteva in 13 giubbini in piuma d’oca del valore di circa 1.200 Euro ad alcuni dei quali era stata rimossa la placca antitaccheggio. Gli agenti hanno così accompagnato l’uomo in Questura per gli accertamenti di rito e durante la perquisizione personale hanno rinvenuto un paio di forbici nascoste all’interno del body che lo stesso indossava, probabilmente servite per il furto.W.C.A., già pregiudicato per reati contro il patrimonio, veniva così tratto in arresto per furto aggravato e trattenuto presso questi Uffici in attesa del processo per direttissima previsto per la giornata di mercoledì 9 dicembre p.v..Nella decorsa notte, in Atri (TE), durante lo svolgimento della manifestazione denominata “Li Faugni”, nel corso di mirata attività volta a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti, personale del Commissariato ha tratto in arresto P.G., trentunenne, atriano, pregiudicato.Verso le ore 3.00 della scorsa notte, personale dipendente notava due giovani dialogare con fare sospetto per cui decidevano di seguirli notando successivamente che uno di essi, poi identificato per P.G. di cui sopra cedeva all’altro ragazzo, dopo averlo prelevato da un pacchetto di sigarette, un involucro di colore bianco, ricevendo in cambio alcune banconote.Gli Agenti a quel punto intervenivano per controllare i due i quali iniziavano a dare in escandescenza sferrando pugni e calci all’indirizzo degli operanti. A seguito della colluttazione l’anonimo acquirente riusciva a fuggire nelle vie limitrofe mentre il P.G., nonostante la forte resistenza, veniva bloccato. Sottoposto a perquisizione personale, all’interno del pacchetto di sigarette in suo possesso venivano rinvenuti nr. 4 involucri in cellophane contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina (per un peso complessivo di circa 2.2 gr.) nonché la somma di denaro di 590 Euro in vari tagli.La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire altri involucri di sostanza stupefacente del tipo marijuana e cocaina per un peso di circa 3 gr.Alla luce di quanto sopra l’uomo veniva tratto in arresto per spaccio di stupefacenti nonché per resistenza, lesioni e oltraggio a P.U. e su disposizione dell’A.G. tradotto agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima previsto per la giornata di domani. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web della Polizia di Stato. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...