Abruzzo, Consiglio regionale. Sanita’ privata: Olivieri precisa in merito a pdl

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 14 dicembre 2015. “Accolgo con stupore e con rammarico la notizia, riportata da alcuni organi di stampa, che riferisce di presunti imbarazzi della maggioranza e di fantomatici “regali di Natale” a favore della sanita’ privata”. Lo afferma il Presidente della V Commissione, Mario Olvieri. “Invece, nell’esame del progetto di legge relativo alla modifica della legislazione in materia di autorizzazione e accreditamento delle strutture sanitarie, avvenuto nella giornata di in occasione dell’ultima seduta della Commissione Sanita’ – precisa il Presidente Olivieri – l’organo consiliare si e’ limitato agli atti iniziali del complesso processo di valutazione politica di un testo predisposto dall’apparato tecnico di supporto alla struttura commissariale. Pertanto, non ci si puo’ esimere dal ribadire il rammarico di fronte al contenuto palesemente insinuante di affermazioni che sviliscono l’atteggiamento di totale trasparenza ed apertura alla discussione da me adottato in qualita’ di Presidente della Commissione e fatto proprio da tutti i commissari appartenenti all’area della maggioranza consiliare. Cio’ e’ inequivocabilmente confermato dalla scelta di aprire le porte della Commissione ai rappresentanti della stampa, anche se il regolamento prevede espressamente che ai lavori della Commissioni Consiliari possano prendere parte esclusivamente i commissari. Peraltro, i componenti di maggioranza hanno chiaramente manifestato, come si evince dagli atti, la volonta’ di migliorare il testo predisposto dall’organo tecnico, in termini di assoluta apertura e senza imbarazzo alcuno, anche avvalendosi dei suggerimenti e delle proposte avanzate dalla minoranza. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 08, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. E’ presumibile che l’allarmismo ingenerato da alcuni operatori della stampa – conclude il Presidente Olivieri – sia stato determinato dalla mancata considerazione che i lavori della Commissione erano dedicati all’esame di un progetto di legge da sottoporre al vaglio accurato delle forze politiche e non di una legge gia’ approvata dalla maggioranza consiliare”. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...