Pescara. Progettazione europea, pubblicato un avviso pubblico

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 16 dicembre 2015. E’ stato pubblicato nei giorni scorsi il bando per il conferimento di incarichi di supporto specialistico alla progettazione e gestione di progetti di cui l’ente sia soggetto capofila o partner, finanziati con fondi comunitari e/o nazionali e/o regionali e per attività di raccordo dell’Europe Direct Pescara. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, oggi, dal servizio stampa del Comune di Pescara. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Le candidature dovranno pervenire entro le ore 13 dell’11.01.2016. http://www.comune.pescara.it/UserFiles/utenti/File/avvisi_pubblici/2015/Long_list_2015_Avviso_pubblico.pdf “Il Settore Gabinetto del Sindaco, Servizio Politiche Comunitarie, svolge attività di progettazione, gestione, coordinamento, valutazione, monitoraggio e rendicontazione di progetti di sviluppo locale finanziati e/o cofinanziati con fondi comunitari, nazionali e regionali, nell’ambito delle attività previste nella delibera di Giunta n. 25 del 22.01.2015 “Linee programmatiche per l’accesso ai fondi europei, nazionali e regionali” – spiega l’assessore alle Politiche Europee Laura Di Pietro – Si tratta di un’attività che ci interessa per due ordini di ragioni: perché consente all’Ente di progettare in una situazione pur difficile economicamente per la città e anche perché costruisce delle opportunità di lavoro anche per chi progetta, parliamo di professionisti che hanno scelto l’Europa come riferimento per il proprio lavoro. Per lo svolgimento delle attività previste dal bando, il Settore, in conformità all’articolo 7, comma 6 del D. Lgs. 165 del 30 marzo 2001, deve ricorrere a professionalità esterne alla propria struttura, per esigenze cui non può far fronte con personale interno. A tal fine è stato approvato uno specifico avviso pubblico per dare alla procedura accessibilità ampia e trasparenza. Le professionalità sono distinte su tre sezioni: 1. Esperti nella progettazione, con competenze anche nella compilazione dei formulari di candidatura connessi con i vari bandi e nella promozione di reti e partenariati; 2. Esperti nella gestione amministrativa di progetti finanziati, nel monitoraggio e valutazione delle attività progettuali e nella rendicontazione delle spese; 3: Attività di raccordo tra lo Europe Direct e gli Assessorati dell’Ente al fine della realizzazione delle attività del Piano di azione dell’EDIC, in termini di supporto informatico, ideazioni grafiche e diffusione attraverso i principali strumenti informatici utilizzati dalla rete (social network, pagine web). Per le Sezioni 1 e 2 possono presentare la propria candidatura sia persone fisiche che altri soggetti (società, ditte individuali, università, associazioni, fondazioni ecc.). Per la sezione 3 solo persone fisiche”. Pescara, 16 dicembre 2015 | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...