AVEZZANO. PROGETTO "GIOCHI DI TERRA": L’ASSESSORE PRESUTTI INCONTRA LA CITTADINANZA PER SPIEGARE LE BUONE REGOLE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Le ultime dal Comune di Avezzano | Avezzano – 16 dicembre 2015. Il progetto di prevenzione e riduzione della produzione di rifiuti promosso e patrocinato dal Comune di Avezzano attraverso l’assessorato all’Ambiente di Crescenzo Presutti, in collaborazione con la cooperativa AMBeCO’, Centro di Educazione Ambientale di interesse regionale, va ad inserirsi all’interno di una strategia europea mirante al recupero della frazione organica dei rifiuti. Diversi documenti sia legislativi sia di comunicazione pongono sempre più l’accento sul ruolo che la materia organica può svolgere per mitigare le alterazioni climatiche di origine antropica. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio stampa del Comune di Avezzano. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 19, anche mediante il canale web del Comune di Avezzano, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Partendo da diverse indicazioni nazionali, europee ed internazionali, si è deciso di incentivare la pratica del compostaggio domestico e di sensibilizzare principalmente il mondo scolastico. Tale scelta è motivata dal fatto che la scuola, è considerata la tappa più importante, anche se non l’unica, di un processo che, attraverso l’azione di altre agenzie educative, dovrà proseguire per tutta la vita, affinché si acquisti una maggiore consapevolezza del difficile rapporto uomo-ambiente. Nel delineare le linee guida del progetto si è tenuto conto delle istanze provenienti dalla moderna cultura pedagogica: oltre all’interdisciplinarità e alla trasversalità degli obiettivi, si parla di centralità dell’allievo nel processo di apprendimento, attività didattiche basate sull’osservazione diretta della realtà territoriali di appartenenza, prospettiva “permanente” anche in tale ambito educativo. Il progetto realizzato è volto ad incentivare comportamenti virtuosi, di buona pratica ambientale, attraverso il compostaggio domestico e si articola con iniziative e interventi didattici intesi ad includere, in un percorso comune, tutte le figure che, con il loro atteggiamento educativo o di relazione, hanno un ruolo determinante nella formazione dei rifiuti. Le azioni formative, informative, e divulgative sono state rivolte pertanto sia agli alunni delle Scuole primarie e secondarie, agli insegnanti, al personale non docente e alle famiglie che hanno già ricevuto la compostiera, secondo metodologie di indagine e di approfondimento idonee e distinte. Il percorso educativo si è svolto durante il corrente anno e culmina con un incontro pubblico rivolto alla cittadinanza per spiegare ed informare le buone regole del compostaggio domestico. Durante l’incontro è prevista la consegna gratuita di una compostiera da collocare nel proprio giardino di casa e di un manualetto operativo sulla tecnica dell’auto-compostaggio, basta compilare il modulo che verrà consegnato durante l’incontro. Si avverte che le compostiere disponibili sono 50. L’incontro si terrà il giorno 18 dicembre 2015 alle ore 18:00 presso la sala conferenze del Comune di Avezzano, piazza della Repubblica. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dal Comune di Avezzano.

Leggi anche...