Abruzzo, Consiglio regionale. Aree interne: nasce gruppo Val Fino-Area Vestina

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 16 dicembre 2015. Oggi pomeriggio, con la partecipazione del Consigliere regionale Luciano Monticelli e dell’Assessore Andrea Gerosolimo, si e’ svolta all’Aquila una riunione informale di Sindaci, amministratori e tecnici dell’Area Interna Val Fino-Vestina. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 21, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. La riunione e’ stata coordinata dal referente d’Area, il Sindaco di Arsita, Enzo Lucci, coadiuvato da tre referenti, ognuno responsabile di una Micro-Area: il Sindaco di Castilenti, Alberto Giuliani, responsabile per la Val Fino, di Cermignano, Santino Di Valerio, responsabile per la Val Vomano, e quello di Villa Celiera, Oreste Di Lorenzo, responsabile per l’area Vestina. Al termine della riunione, i partecipanti si sono detti tutti determinati a raggiungere entro poche settimane un accordo di massima sul progetto di sviluppo da sottoporre alla Regione Abruzzo. “Da Facilitatore delle Aree Interne – ha dichiarato Luciano Monticelli – sono piacevolmente sorpreso dall’entusiasmo che in questo progetto stanno profondendo i territori del nostro entroterra. I Sindaci dell’interno dimostrano di aver capito, forse anche prima di tanti amministratori di centri piu’ popolosi, che oggigiorno per fare politica non e’ sufficiente amministrare bene i finanziamenti diretti in arrivo da Roma, ma e’ necessario andare a caccia di finanziamenti elaborando progetti innovativi per lo sviluppo del proprio territorio. Ai Sindaci, e ai giovani tecnici che stanno lavorando da lunghi mesi su questo progetto per pura passione civica, va il mio plauso e il mio incoraggiamento”. In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...