M5S, «Giunta Regionale: 380 Mila Euro per la nomina di consiglieri in Corte dei Conti»

Dal comunicato stampa pubblicato sul sito web del Movimento 5 Stelle | Pescara – 17 dicembre 2015. « M5S “IL CONTROLLATO SCEGLIE I CONTROLLORI” Ben 380 mila euro di soldi pubblici saranno stanziati dal Bilancio del Consiglio Regionale per dare la possibilita’ alla Giunta di nominare, per la prima volta nella storia di questa Regione, due consiglieri della Corte dei Conti. Una manovra che, seppur consentita da legge, non dovrebbe rappresentare una priorita’ in sede di discussione del bilancio del consiglio regionale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, attraverso il sito internet del Movimento 5 Stelle Abruzzo. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 12, anche mediante il sito internet dello stesso Movimento 5 Stelle, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. A sottolineare l’inopportuna scelta politica sono i consiglieri del M5S. ‘E’ giusto che il controllato nomini e finanzi due controllori?’ si chiedono Sara Marcozzi e Domenico Pettinari, rappresentanti della I commissione Bilancio. ‘E’ importante che un organo di controllo come la Corte dei Conti mantenga massima indipendenza dalla Giunta Regionale, al fine di garantire la liberta’ di giudizio e controllo che la Corte esercita’. ‘Riteniamo inoltre’ commentano’ che 380 mila euro sono fondi importanti che in un momento di estrema crisi come quello che stiamo attraversando, un governo regionale responsabile dovrebbe utilizzare per dare dignita’ a categorie deboli come i malati oncologici, nefropatici o alla vita indipendente, piuttosto che per la nomina di due Consiglieri all’interno della Corte dei Conti’. La Corte dei Conti, nella sua attivita’ di organo di controllo, con le ultime deliberazioni ha sollevato delle gravi irregolarita’ nella redazione e gestione del bilancio e nonche’ nel mancato accertamento dei residui attivi e passivi. » | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web del Movimento 5 Stelle. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...