Montesilvano. Natale 2015, il Comune stanzia 20.000 euro per buoni acquisto

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 17 dicembre 2015. «Una boccata di ossigeno per le famiglie in difficolta’, affinche’ anche loro possano passare un sereno e felice Natale». Cosi’ il sindaco di Montesilvano Francesco Maragno annuncia lo stanziamento, deliberato dalla Giunta, in favore delle famiglie in condizioni di disagio che verra’ gestito dalla Caritas diocesana in sinergia con i Servizi sociali del Comune. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Montesilvano. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 17, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Il fondo, che ammonta a 20.000 euro, verra’ utilizzato per acquistare buoni spesa che verranno distribuiti alle famiglie per comprare generi alimentari e prodotti di prima necessita’. Le famiglie verranno individuate secondo le regole del Servizio di Pronto Intervento Sociale.«La crisi economica continua a colpire tante famiglie montesilvanesi – spiega ancora il primo cittadino -, abbiamo ritenuto doveroso contribuire concretamente ad alleviare le sofferenze e dimostrare la nostra vicinanza a tutti coloro che oggi vivono situazioni di disagio. Abbiamo voluto individuare una somma piu’ consistente rispetto a quella dell’anno scorso, quando il contributo ammontava a 5.000 euro, per dare un supporto in piu’ a chi ne ha bisogno affinche’ questo Natale possa essere piu’ sereno e luminoso per tutti».​«Questa iniziativa vuole essere un segno di attenzione e prossimita’ per le persone che vivono situazioni difficili – ha aggiungo don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana di Pescara – Penne – . E’ un gesto concreto che si somma a quelli che si realizzano solitamente nel tempo di Natale. Non dobbiamo dimenticarci pero’ che queste situazioni di disagio e sofferenza sono presenti tutto l’anno e il nostro impegno al servizio dell’altro deve essere nel quotidiano». | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...