Pettinari (M5S) in merito a societa’ trasporto regionale

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 21 dicembre 2015. “Al paragrafo 5.2.13 del DPREF della Regione, atto propedeutico all’approvazione del Bilancio, che sara’ discusso oggi in Prima Commissione, in riferimento al trasporto pubblico locale e alla societa’ unica regionale Tua, si legge ‘progettazione di ulteriori aggregazioni, ivi incluse quelle previste nei provvedimenti legislativi al momento in discussione che prevedono l’apertura del capitale all’imprenditoria privata’, e continua ‘…e propone forme di partenariato pubblico-privato …'”. Lo afferma il Consigliere regionale del M5S Domenico Pettinari. “Questa volonta’ dell’amministrazione regionale, palesata nel Dpref, che rappresenta l’atto piu’ autorevole per la programmazione della vita futura della nostra Regione – continua – ancora una volta da’ ragione al M5S, che in sede di discussione sulla societa’ unica dei trasporti, oltre a esprimersi contrario, denunciava il pericolo di una imminente privatizzazione del servizio. Ritengo che l’apertura al capitale privato sia una scelta scellerata che portera’ inevitabilmente il settore alla decadenza. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Consiglio Regionale. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Il trasporto pubblico e’ un servizio primario e fondamentale per la vita dei cittadini della nostra regione e non puo’ seguire logiche di profitto. Leggendo il Documento di programmazione finanziaria abbiamo una seria preoccupazione che la manovra che ha portato alla costituzione della societa’ unica sia servita per consegnare all’imprenditoria privata un colosso che conta circa 2000 dipendenti , un capitale sociale di 78 milioni di euro, ricavi per 140 milioni, circa mille mezzi in attivita’ su strada e ferrovia. Noi ci batteremo – conclude l’esponente pentastellato – con ogni strumento per salvaguardare il carattere pubblicistico della societa’ Tua contro ogni tentativo di privatizzazione anche parziale e invitiamo, fino da ora, la maggioranza di centrosinistra in Regione Abruzzo a votare favorevolmente il nostro emendamento che prevede, appunto, di cancellare tale previsione”. In SecondaPagina su AN24. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...