Dati Istat. Integrazione degli alunni con disabilita’

Dati e proiezioni dall’Istat, Istituto nazionale di statistica | 21 dicembre 2015. Nell’anno scolastico 2014-2015 gli alunni con disabilita’ sono stimati pari a 86.985 nella scuola primaria (3,1% degli alunni) e 66.863 nella scuola secondaria di I grado (3,8%). Nella scuola primaria si stima che il 7,4% degli alunni con disabilita’ non sia autonomo in tutte e tre le attivita’ indagate (spostarsi, mangiare o andare in bagno). Nella scuola secondaria di I grado la quota e’ del 5,7%. La disabilita’ intellettiva e i disturbi dello sviluppo rappresentano i problemi piu’ frequenti negli alunni con disabilita’ in entrambi gli ordini scolastici considerati. Gli insegnanti di sostegno rilevati dal MIUR sono 79.462, 5mila in piu’ rispetto all’anno scolastico 2013/14, corrispondente ad un aumento del 6,8%. Nelle regioni del Mezzogiorno si registra il maggior numero di ore medie di sostegno settimanali assegnate. Si stima che circa l’8,5% delle famiglie con alunni con disabilita’ nella scuola primaria e il 6,8% nella secondaria abbiano presentato negli anni un ricorso per ottenere l’aumento delle ore di sostegno. Il 14,7% degli alunni con disabilita’ della scuola primaria e il 16,5% di quelli della scuola secondaria di I grado hanno cambiato insegnante di sostegno nel corso dell’anno scolastico. Il 41,9% degli alunni della scuola primaria e il 36,5% di quelli della scuola secondaria di I grado hanno cambiato insegnante di sostegno rispetto all’anno scolastico precedente. Il numero medio di ore settimanali di assistente educativo-culturale o assistente ad personam e’ di circa 10 in entrambi gli ordini scolastici. Tuttavia, nelle scuole del Mezzogiorno il numero medio di ore settimanali e’ inferiore (8,5) rispetto a quello delle regioni del Centro e del Nord (rispettivamente 10 e 9,8). E’ buona la partecipazione degli alunni con disabilita’ alle uscite didattiche brevi senza pernottamento organizzate dalla scuola: 91,2% nella primaria e 89,0% nella secondaria. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa dell’Istat, Istituto nazionale di statistica. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche mediante il sito internet dell’Istat, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. La partecipazione alle gite d’istruzione con pernottamento risulta invece piu’ difficoltosa, soprattutto tra gli alunni della scuola secondaria di I grado (6,2% nella primaria e 21,3% nella secondaria). | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ dell’Istat.

Leggi anche...