Partecipazione, via libera dalla Giunta alle ulteriori iniziative per un rapporto più stretto con gli Aquilani

Le ultime dal Comune di L’Aquila | L’Aquila – 23 dicembre 2015. Nell’ultima seduta, la Giunta comunale ha approvato, un atto di indirizzo nell’ambito dei servizi riguardanti la “Partecipazione” per la prosecuzione della collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila Dipartimento di Scienze Umane, inerente l’attività di ricerca per la valutazione scientifica dei momenti e processi di apertura partecipativa dell’Amministrazione comunale, per l’ annualità 2015, approvandone altresì, lo schema di accordo. Per l’esecuzione di quanto stabilito nell’accordo, che ha per oggetto l’attività di ricerca e valutazione scientifica dei processi di apertura partecipativa dell’Amministrazione comunale, ma anche di quelle non specificamente previste ma attinenti o necessarie alla corretta esecuzione della ricerca, il Comune dell’Aquila attribuirà al Dipartimento di Scienza Umane, l’importo di 5mila euro. La Giunta ha altresì deliberato, su proposta dell’Assessore Maurizio Capri, l’approvazione di un l’elenco delle piante monumentali del Comune dell’Aquila. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio informativo del Comune di L’Aquila. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Si tratta di un primo inventario di piante realizzato a seguito di un avviso pubblicato nello scorso mese di agosto, di sollecitazione alla cittadinanza affinché chiunque segnalasse la presenza di alberi meritevoli di tutela e salvaguardia, se ritenuti monumentali. Il Corpo Forestale dello Stato ha, quindi, rimesso al Comune un elenco di 13 tra piante e formazioni arboree, ubicate nelle zone di montagna e meritevoli di essere incluse nel coacervo delle piante monumentali del Comune dell’Aquila. Altre 6 ne sono state, invece, segnalate dai cittadini, tra la città e le frazioni. Lo stesso Comune, lo scorso novembre, aveva provveduto a richiedere ad alcuni istituti superiori cittadini nonché all’Università degli Studi dell’Aquila, di segnalare la presenza eventuale di alberi considerabili, per l’appunto, monumentali. L’elenco provvisorio, costituito è stato quindi inviato alla Regione Abruzzo che ha l’onere, entro il 31 dicembre, di stilare l’elenco di suddetti alberi sulla base delle proposte provenienti dai comuni. Trattandosi, comunque, di un elenco in progress, si invita la popolazione a segnalare al Settore Ambiente del Comune dell’Aquila, qualsiasi albero o pianta ritenuti monumentali, al fine di redigere una lista il più possibile completa e dettagliata. Infine, la Giunta, ha approvato uno schema di convenzione tra il Comune dell’Aquila e l’AISIM ( Argentina ed Italia per un Sistema Integrato della Montagna ), confermando lo sviluppo del territorio montano quale obiettivo strategico dell’Ente, essenziale a rilanciare il turismo e l’economia locale. L’AISM, per conto del Governo della Repubblica Argentina, tramite il Ministero del Turismo e l’Amministrazione Parchi Nazionali, ha infatti proposto all’Amministrazione un’iniziativa di cooperazione ed interscambio tra i due Paesi sulle tematiche della montagna, proponendo, altresì, di aderire al Progetto Huella Andina Patagonia, dedicato alla valorizzazione delle risorse naturali e culturali del territorio attraverso la rete sentieristica di montagna, per uno sviluppo delle comunità locali mediante l’applicazione dei principi del turismo sostenibile. Un progetto al quale partecipano anche tre Province della Patagonia, cinque Parchi Nazionali Argentini e l’Associazione Argentina delle Guide di Montagna. La convenzione, che ha la durata di tre anni, nel sostenere la proposta di collaborazione con la Repubblica Argentina, nell’ambito del suddetto progetto, disciplina pertanto la fornitura, da parte dell’Associazione AISIM di una serie di attività e servizi, non rientranti tra i servizi pubblici essenziali, tesi alla promozione e valorizzazione del territorio attraverso azioni di promozione e marketing della rete sentieristica e delle risorse connesse, in collaborazione con altri Enti. Tali attività, saranno svolte dall’Associazione AISIM a titolo gratuito senza alcun onere per l’Amministrazione comunale. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...