CODACONS, NATALE: NAS IN ABRUZZO SEQUESTRANO 10 TONNELLATE DI ALIMENTI

Le ultime dal Codacons Abruzzo | Pescara – 23 dicembre 2015. Il sequestro di 10 tonnellate di alimenti eseguito dai Nas di Pescara dimostra come il periodo di Natale sia particolarmente a rischio sul fronte delle frodi e della contraffazione nel settore del commercio, e attesta la necessita’ di controlli serrati a difesa dei cittadini. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio stampa del Codacons Abruzzo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 17, anche mediante il sito internet del Codacons Abruzzo, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. ‘Chiediamo ai Nas di tutta Italia di disporre verifiche a tappeto su tutto il territorio, al pari di quanto fatto in Abruzzo, allo scopo di bloccare la vendita di prodotti pericolosi per la salute umana – afferma il Presidente Carlo Rienzi – Ogni anno in occasione del Natale vengono immessi in commercio tonnellate e tonnellate di prodotti fuorilegge, alterati o contraffatti, in grado di danneggiare i consumatori sotto diversi aspetti. Per tale motivo proprio in questo periodo dell’anno e’ necessario uno sforzo massimo da parte dei nuclei competenti, a tutela della pubblica sicurezza e della salute dei cittadini’ – conclude Rienzi. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa del Codacons Abruzzo. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...