Montesilvano. Natale 2016, gli auguri del sindaco Francesco Maragno

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 24 dicembre 2015. Care Cittadine,Cari CittadiniUn altro anno sta per concludersi. Il secondo per me come Sindaco di Montesilvano. Ho pensato molto a come augurare ad ognuno di voi un Buon Natale. Purtroppo gli ultimi fatti terroristici mi fanno solo sentire tanta tristezza nel cuore. Ho la sensazione che l’unico credo che si voglia affermare sia proprio quello della paura, della destabilizzazione in nome non certo di Dio, ma in nome di un mondo che qualcuno vuole confuso e senza valori.Siamo prossimi a Natale. Una festa religiosa, ma anche un festa che porta con se’ tante tradizioni, tanti ricordi e non meno momenti carichi di emozione. È su tutto questo che siamo cresciuti e, personalmente, non intendo rinunciarvi anzi mi preoccupo di tramandare una memoria anche i miei figli.Sono convinto che questo Natale, se non vogliamo che tanti innocenti siano morti inutilmente negli ultimi attentanti, debba essere un’esplosione di coraggio da parte di ognuno di noi.Ostentiamo le nostre tradizioni, recuperiamo le nostre radici cristiane. Non mostriamo vergogna per quello in cui crediamo, per quello che ci ha fatto crescere e diventare grandi come popolo civile.La Citta’ di Montesilvano e’ sicuramente una piccola citta’, ma negli ultimi anni e’ cresciuta tanto ed in fretta, ciononostante ha fatto la sua parte in un mondo globalizzato accogliendo tanti cittadini stranieri, molti dei quali sono residenti da tempo nel nostro Comune. Il confronto multi etnico e’ da noi gia’ una realta’ concreta, spesso un arricchimento per ognuno di noi. ‘Confronto’ pero’ non significa annientamento della nostra identita’ culturale, sociale e religiosa. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Montesilvano. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 10, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Credo, invece, in una sorta di ‘cortile dei gentili’, tanto caro a Benedetto XVI, anche in un ambiente laico come quello di un’Amministrazione comunale.Proviamo allora in questo Natale a mettere da parte quello pseudo buonismo in cui reprimiamo le nostre tradizioni e mostriamo, invece, a gran voce quali sono i valori in cui crediamo e che ci rendono veramente liberi.Uniamoci intorno al fuoco della pace, al calore della solidarieta’ verso i piu’ bisognosi, al sorriso pieno di speranza dei nostri figli e festeggiamo insieme anche questo Santo Natale.Tanti auguri e trascorrete tutti voi Buone Feste. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...