Chieti. Presidente II Commissione: E. Vitale: Reti Idriche affermazioni lontane dalla realta’ quelle dell’opposizione

Le ultime dal Comune di Chieti | Chieti – 29 dicembre 2015. Gestione del Servizio Idrico IntegratoPresidente della II Commissione, Consigliere Emiliano Vitale: ‘Affermazioni lontane dalla realta’ quelle dell’opposizione’ Resto basito per quanto dichiarato dai componenti della minoranza in Consiglio Comunale. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Chieti. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 21, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Affermare che il maxi emendamento alla delibera sul passaggio delle reti idriche sia passato grazie al loro lavoro, e’ una cosa che non risponde al vero. Basta leggere i nomi e i cognomi dei Consiglieri che l’hanno votato. Alla presentazione della loro proposta sono state, infatti, apportate delle correzioni da parte della maggioranza che la stessa opposizione ha approvato. Lo afferma il Presidente della II Commissione, Consigliere Comunale, Emiliano Vitale.”Va, indubbiamente, riconosciuta la disponibilita’ dei Consiglieri di opposizione a lavorare insieme nell’interesse della collettivita’ ma la paternita’ del provvedimento licenziato deve essere ascritta alla Maggioranza di centro destra che, ancora una volta, ha dimostrato la sua solidita’.Affermare che, con l’adozione della delibera, le tariffe dell’acqua non subiranno modifiche da parte dell’ente gestore e’ palesemente falso e lontano dalla realta’ in quanto la legge prevede il loro adeguamento a quelle stabilite dall’autorita’ per l’agenzia elettrica, gas e sistema idrico. Compito di chi governa la citta’ sara’ quello di far si’ che vi corrispondano servizi migliori.Il Comune di Chieti, che non poteva continuare a sostenere un costo di acquisto inferiore al prezzo con cui i cittadini pagano l’acqua, ha resistito per due anni al trasferimento della gestione del Servizio Idrico Integrato ma oggi e’ stato costretto a farlo alla luce della diffida della Regione Abruzzo il cui  mancato rispetto avrebbe esposto, tra l’altro, il Comune di Chieti ad un danno erariale.È chiaro che il passaggio delle reti consentira’ all’Ente di essere sollevato dall’onere di pagare mutui per oltre un milione di euro l’anno che saranno a carico dell’ente gestore con un risparmio che potra’ essere destinato al miglioramento dei servizi nell’esclusivo interesse dei cittadini di Chieti.”   | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...