Pubblicato il bando per la vendita della Julia Servizi. Tra le condizioni la salvaguardia dei posti di lavoro, la sede a Giulianova e la possibilità di revoca del bando nel caso in cui muti l’attuale quadro normativo che ne impone la vendita. Doman

Le ultime dal Comune di Giulianova | Giulianova – 31 dicembre 2015. E’ stato pubblicato sul sito istituzionale (www.comune.giulianova. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Giulianova. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. te.it), sezione “Bandi di gara in scadenza”, il bando per la vendita della “Julia Servizi” su un prezzo a base d’asta di 4.523.000 euro così come indicato dalla perizia giurata. Le offerte dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12 de 7 marzo 2016. Il 10 marzo seguente verranno aperte le buste contenenti le offerte. “Importante sottolineare – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – tre condizioni particolarmente significative che insieme con la maggioranza ho voluto fossero inserite nel bando. La prima impone la salvaguardia dei posti di lavoro. Per cui il futuro acquirente dovrà necessariamente mantenere in servizio i 7 operatori che attualmente lavorano nella Julia Servizi. La seconda prevede il mantenimento della sede a Giulianova. Con la terza il Comune si riserva di revocare il bando in caso di mutamento del quadro normativo che al momento, in riferimento alle partecipate, impone l’alienazione delle società commerciali. E ciò a riprova del fatto che non si tratta di una scelta voluta ma dovuta, in quanto imposta appunto dalle disposizioni attualmente in vigore”. Quanto alla somma derivante dalla vendita, il sindaco specifica che sarà destinata ad investimenti finalizzati al decoro urbano. “Su ciò non ci sono dubbi. Il nostro obiettivo è il miglioramento della città. Ma gli interventi da farsi in concreto, proposti dalla maggioranza, verranno sottoposti all’attenzione dei cittadini attraverso un Forum popolare. Insomma”, conclude il sindaco, “vogliamo procedere con la massima condivisione perché è giusto ed opportuno che quanto si andrà a fare, secondo le priorità che saranno indicate, sia rispondente alle esigenze di una città più bella ed accogliente”. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...