Terremoto di M2.9 del 01-01-2016 ore 06:21:38 in provincia/zona L’Aquila

L'Aquila

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (I.N.G.V.) ha rilevato poco fa, attraverso la sua rete di sensori, una scossa di terremoto. Un terremoto di magnitudo ML 2.9 è avvenuto nella provincia/zona L’Aquila il 01-01-2016 06:21:38 (UTC) , con coordinate geografiche (lat, lon) 42.26, 13.58 ad una profondità di 10 km. Il terremoto e’ stato rilevato e localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informazione e comunicazione del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 08, anche sulle pagine del portale web del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), sul quale vengono riportati dati e dettagli inerenti alla scossa. Il terremoto è stato rilevato e localizzato a 18 Km a SE di L’Aquila (66964 abitanti) e 45 Km a S di Teramo (54294 abitanti) . Di seguito riportiamo l’elenco dettagliato dei comuni che si trovano entro 20km dall’epicentro della scossa sismica.

Comune Provincia Distanza (km) Popolazione
Fagnano Alto AQ 1 440
Prata d'Ansidonia AQ 3 501
Fontecchio AQ 4 410
San Demetrio ne' Vestini AQ 4 1836
Villa Sant'Angelo AQ 4 425
Sant'Eusanio Forconese AQ 6 418
San Pio delle Camere AQ 7 631
Caporciano AQ 7 235
Barisciano AQ 7 1853
Poggio Picenze AQ 8 1068
Tione degli Abruzzi AQ 8 326
Rocca di Mezzo AQ 8 1468
Rocca di Cambio AQ 8 504
Fossa AQ 9 690
Carapelle Calvisio AQ 9 85
Ocre AQ 10 1110
Castelvecchio Calvisio AQ 10 159
Santo Stefano di Sessanio AQ 11 111
Calascio AQ 12 137
Navelli AQ 12 550
Secinaro AQ 14 383
Acciano AQ 14 351
Capestrano AQ 15 895
Ovindoli AQ 15 1190
Ofena AQ 16 527
Castel del Monte AQ 17 447
Collepietro AQ 17 235
San Benedetto in Perillis AQ 18 127
Molina Aterno AQ 18 419
Gagliano Aterno AQ 18 255
Villa Santa Lucia degli Abruzzi AQ 18 141
L'Aquila AQ 18 66964
Castelvecchio Subequo AQ 19 1067
Celano AQ 20 10828
Aielli AQ 20 1458

Articolo a cura della Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). All’INGV e’ affidata la sorveglianza della sismicita’ dell’intero territorio nazionale e dell’attivita’ dei vulcani italiani attraverso reti di strumentazione tecnologicamente avanzate, distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...