L’Aquila. Nudo nel parcheggio del supermercato

Le ultime notizie dalle Questure | L’Aquila – 02 gennaio 2016. NUDO NEL PARCHEGGIO DEL SUPERMERCATO: TRENTASEIENNE DENUNCIATO DALLA POLIZIA DI STATO DI SULMONA PER ATTI OSCENI E CORRUZIONE DI MINORENNIUn trentaseienne di Popoli (PE) è stato denunciato dal personale della Squadra Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sulmona per i reati di corruzione di minorenne ed atti osceni. Lo stesso era stato segnalato da diversi cittadini che lo avevano notato più volte aggirarsi parzialmente nudo, nel parcheggio sotterraneo di un noto supermercato di Sulmona. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo della Questura di L’Aquila. I dettagli della nota, della quale viene riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Grazie ad una segnalazione circostanziata fatta da un cittadino nel novembre scorso, è stato possibile risalire all’identità dell’uomo. Il testimone aveva richiesto l’intervento del personale del Commissariato in quanto, mentre si trovava nel parcheggio, aveva notato un uomo parzialmente denudato che, alla vista di alcuni bambini che in quel momento erano accompagnati dalla mamma, si toccava i genitali, e nonostante fosse stato scoperto e chiamato dal teste, non aveva immediatamente desistito. Non era stato possibile identificarlo nell’immediatezza in quanto, all’arrivo della Volante, si era già allontanato dal parcheggio. Tuttavia, le indagini del personale del Settore Anticrimine del Commissariato hanno consentito di risalire alla identità dell’uomo, incensurato e non noto alle forze dell’ordine. Il trentaseienne è stato successivamente riconosciuto dal testimone, in sede di individuazione fotografica, e deferito alla Procura della Repubblica di Sulmona. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Polizia di Stato. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...