Montesilvano. Mercato zona Ranalli, le domande per l’assegnazione dei posteggi entro il 12 gennaio

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 06 gennaio 2016. C’e’ ancora una settimana di tempo per presentare la domanda per l’assegnazione del posteggio nel nuovo mercato settimanale di Montesilvano in zona Ranalli. Termine ultimo per partecipare all’avviso pubblico relativo alla creazione di un nuovo mercato rionale, che la Giunta Maragno intende istituire nel piazzale San Raffaele Arcangelo e su via Migliorino Di Pietro, e’ martedi’ 12 gennaio.«Ad oggi – spiega l’assessore al Commercio Paolo Cilli – sono pervenute circa 20 domande. Speriamo che altri commercianti vogliano presentare le loro domande al fine di istituire un mercato ricco e variegato anche in questa zona della citta’, attualmente sprovvista. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio stampa del Comune di Montesilvano. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Il mercato – ricorda Cilli – che si svolgera’ ogni mercoledi’, intende andare incontro alle esigenze dei residenti della zona e al tempo stesso offrire un’opportunita’ in piu’ per i commercianti». Le assegnazioni saranno in via sperimentale.Qualora al termine dei tre mesi, il mercato rionale verra’ confermato, le assegnazioni diverranno definitive. Sono ammessi al bando operatori del commercio con regolare permesso, produttori agricoli o soggetti che vogliano esporre le loro creazioni in possesso di regolare SCIA. Gli interessati dovranno presentare la domanda, completa di documentazione necessaria, mediante pec all’indirizzo Questo indirizzo email e’ protetto dagli spambots. E’ necessario abilitare JavaScript per vederlo. , o consegnandola a mano, a mezzo raccomandata o tramite agenzia di recapito, indirizzandola al Settore Amministrativo del Comune. Le categorie merceologiche ammesse al nuovo mercato saranno per un 60% appartenenti al genere alimentare e per un 40% al non alimentare. Della categoria alimentare, una meta’ sara’ riservata alla vendita di prodotti derivanti dalla produzione e dalla coltivazione dei propri fondi e l’altra meta’ per la vendita da parte di commercianti non produttori. Nel settore non alimentare invece, il 10% sara’ destinato ad opere artigianali, frutto della creativita’ e dell’ingegno.Verra’ quindi stilata una graduatoria mediante l’assegnazione di un punteggio che terra’ conto dell’anzianita’ di iscrizione nel registro delle imprese, e del numero di presenze negli altri mercati cittadini. Mentre coloro che esporranno le opere del proprio ingegno verranno individuati in base al reddito del nucleo familiare.Leggi l’avvisoScarica la domanda | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...