Abruzzo, Consiglio regionale. Fondi Asl comunicazione: interrogazione Pietrucci

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 07 gennaio 2016. “Il caso della delibera predisposta dalla Asl Avezzano/Sulmona/L’Aquila per la migliore diffusione informativa delle proprie attivita’ pone ed evidenzia problemi e contraddizioni che attengono al delicato rapporto tra istituzioni pubbliche, in particolare quelle locali, e mass media. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio informativo del Consiglio. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 15, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Se e’ vero che la linea di demarcazione e la distinzione dei ruoli tra istituzioni e mezzi d’informazione deve essere chiara e definita perche’ e’ tra le questioni in base alle quali si misura la qualita’ di una democrazia, e’ altrettanto vero che il potere pubblico, nella sua dimensione di servizio alla collettivita’, ha la necessita’ e il dovere di servirsi dei mass media per la divulgazione delle informazioni”. Lo afferma il Consigliere regionale del PD Pierpaolo Pietrucci, che annuncia la presentazione di un’interrogazione al Presidente della Regione Luciano D’Alfonso. “Vanno tuttavia fugate tutte le ambiguita’ – continua Pietrucci – innanzitutto va affermato un corretto, trasparente ed equilibrato sistema di relazioni tra istituzioni locali e mezzi di informazione. Quindi, in base ai principi individuati, occorre stabilire i criteri oggettivi di cui avvalersi per diffondere le informazioni di servizio alla collettivita’. Va deciso quando e’ legittimo spendere risorse per la pubblicita’ sui mass media e come scegliere di volta in volta le testate da utilizzare per un’efficace trasmissione del messaggio, oltre che i parametri per stabilire le modalita’ e il valore degli investimenti”. In SecondaPagina su AN24. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente.

Leggi anche...