De Palma: «Commento ai Modelli – #1 Febbraio 2016»

Meteo, il bollettino per l’Abruzzo | 01 febbraio 2016. « In questo inizio di settimana sara’ nuovamente l’alta pressione a padroneggiare lo scacchiere del centro sud Europa, e in particolare tutto quello del bacino del Mediterraneo. Questo si tradurra’ in temperature in aumento e nuova scarsita’ di precipitazioni per il nostro paese. Come possiamo vedere dall’immagine sopra, a cura di Wetterzentrale.de, la vasta area altopressoria si estende dall’Atlantico fino alle porzioni orientali del Mare Nostrum. Una situazione che continua a non essere consona per il periodo in atto con un flusso di correnti in Atlantico sempre teso da est verso ovest, che lascia pochi spazi per una eventuale evoluzione perturbata. E’ quanto riportato nel bollettino meteo elaborato da Giovanni De Palma, noto esperto meteo abruzzese, da anni, ormai, punto di riferimento per tutti coloro che seguono le previsioni meteo circa la nostra regione. Nello specifico, il bollettino a cura di Giovanni De Palma e’ stato diramato alle 18, sul sito web abruzzometeo.org, portale dell’omonima associazione guidata proprio dallo stesso De Palma. Le perturbazioni stesse rimangono relegate alle latitudini settentrionali dell’emisfero, alternandosi in rapida successione ma senza riuscire a sfondare la copertura dell’anticiclone. Tuttavia dalle mappe emerge, nella settimana corrente, che ci saranno due possibili occasioni di veloci transiti perturbati, uno mostrato dalla carta qui sotto e previsto per mercoledi’/giovedi’, ed uno (ma con piu’ bassa attendibilita’ previsionale, data la distanza temporale) per questa domenica. Il primo portera’ precipitazioni diffuse e una diminuzione delle temperature, favorendo la dissipazione di eventuali nebbie che si genereranno alla sera e nelle prime ore del mattino sulle vallate della regione. Avremo comunque modo di riparlarne. Ai Prossimi Aggiornamenti! G. Petricca » | A cura della Redazione web AN24. Fonte: bollettino meteo a cura di Giovanni De Palma. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...