Montesilvano. Giorno del ricordo, incontro formativo al Liceo D’Ascanio

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 09 febbraio 2016. «Con l’istituzione del Giorno del Ricordo, l’Italia ha finalmente avuto il coraggio di guardare allo specchio se stessa. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Montesilvano. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 16, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Questa giornata serve a tenere viva la memoria di una delle piu’ grandi tragedie che si sono svolte a casa nostra con migliaia di morti gettati nell’oblio». Cosi’ lo studioso Camillo Chiarieri ha aperto l’incontro formativo che si e’ svolto questa mattina al Liceo Scientifico D’Ascanio, promosso dal Comune di Montesilvano, nell’ambito delle iniziative organizzate in occasione della celebrazione del Giorno del Ricordo.Gli studenti delle classi quarte del Liceo sono stati radunati nell’Aula Magna della scuola per ascoltare una breve lezione di Chiarieri e la diretta testimonianza di Mario Diracca, presidente dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, esule da Fiume insieme alla sua famiglia.«La tragedia delle Foibe – ha dichiarato Chiarieri – e’ uno dei peccati originali dell’Italia democratica appena uscita dalla seconda guerra mondiale. Celebrare il ricordo di questo drammatico evento e’ un’elaborazione collettiva di una delle pagine piu’ angoscianti della nostra storia». Dopo aver dato cenni storici sull’esodo e sulle foibe, Chiarieri ha ceduto la parola a Diracca che dopo aver raccontato la sua esperienza ha lanciato un appello ai ragazzi, affinche’ tengano «sempre alta la guardia contro ogni germe di sopruso. Non dovete mai rinunciare a pensare con la vostra testa, anche quando cio’ possa apparire piu’ comodo e denunciare e combattere ogni sopraffazione».L’incontro si e’ concluso con la proiezione di un filmato realizzato dall’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia contenente un’altra serie di toccanti testimonianze.«Con l’incontro di questa mattina – commenta l’assessore agli eventi, Ottavio De Martinis – abbiamo voluto dare gli strumenti ai ragazzi per vivere la celebrazione che si terra’ domani in piazza Guy Moll, in modo piu’ consapevole e sentito, per commemorare insieme a noi la memoria di quanti sono stati vittima di questo tragico dramma della storia italiana».L’appuntamento per la deposizione della corona di alloro al Monumento delle vittime delle Foibe e’ domani alle 10. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...