Eventi, Celano (AQ) Pompeo Cesura e Orazio De Sanctis in mostra al Castello Piccolomini fino al 1 maggio

Le ultime news su eventi in Abruzzo | 10 febbraio 2016. Le opere esposte al primo piano del museo illustrano il connubio di due grandi artisti aquilani attivi nella seconda meta’ del XVI secolo. Capolavori di pittura e grafica si alternano al fine di indagare uno spaccato della storia dell’arte abruzzese. Motivo cardine dell’esposizione sono le indagini e il restauro condotti su un secondo esemplare della Adorazione dei Pastori di Pompeo Cesura, una replica antica finora sconosciuta, ritrovata in pessime condizioni nei depositi del Castello dell’Aquila e danneggiata dal sisma del 2009. L’opera, messa a confronto con la tela realizzata nel 1566 e proveniente dalla Basilica di San Bernardino a L’Aquila, contribuisce ad accrescere la stima goduta da una delle piu’ singolari composizioni di Pompeo Cesura, protagonista del manierismo italiano. Il particolare e fortunato restauro diventa occasione di approfondimento e dibattito attraverso la presentazione delle dinamiche che lo hanno contraddistinto. La mostra si completa con una sezione dedicata all’attivita’ grafica dell’artista Orazio De Sanctis, famoso per aver tradotto in incisione alcune notevoli invenzioni di Pompeo Cesura. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informazione della Regione Abruzzo. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche mediante il sito internet della Regione, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Le stampe, messe a confronto con le tele esposte, innescano un incalzante e affascinante dialogo al quale chiunque puo’ partecipare. La stretta relazione tra i due artisti diventa fondamentale punto di partenza per approfondire l’operato e la fortuna di Pompeo Cesura. Aperto tutti i giorni tranne il lunedi’. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web della Regione.

Leggi anche...