Teramo. POLIZIA: CONTROLLI AD ESERCIZI PUBBLICI

Le ultime notizie dalle Questure | Teramo – 04 marzo 2016. Nei giorni scorsi personale del Commissariato di Atri ha notificato un’ordinanza di chiusura per 10 giorni, a partire dal 1 marzo, emessa dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato di Pescara a carico di un esercente una sala scommesse di Pineto, sita in via De Titta, ove erano stati trovati lo scorso maggio due minorenni all’interno dell’area giochi. Il provvedimento è stato adottato a seguito di un controllo amministrativo effettuato dagli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Atri, che il 24 maggio del 2015 avevano identificato due diciassettenni davanti ad una postazione adibita al gioco delle scommesse. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa della Questura di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche mediante il canale web della Polizia di Stato, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Oltre alla chiusura, a titolo di sanzione amministrativa, al titolare della sala scommesse è stata anche comminata la sanzione pecuniaria di 5.000 €. Nei guai anche altri quattro esercizi pubblici, di cui tre siti nel Comune di Silvi ( due in via D’Annunzio e uno in via Rossi) e uno nel comune di Atri (in Corso Adriano), che nel corso di questa settimana si sono visti notificare dalla Polizia di Stato sanzioni amministrative di 3.000 € per ogni locale, emessi dalla Squadra Amministrativa in servizio presso il Commissariato di Atri, per la violazione della normativa concerne l’esposizione della tabella dei prezzi dei prodotti erogati. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Polizia di Stato. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...