Abruzzo, Consiglio regionale. Febbo (FI) in merito a nomina direttore generale Asl1

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 10 marzo 2016. “Visto che non bastavano i troppi pesanti dubbi sollevati nei giorni scorsi, oggi la situazione supera i confini dell’assurdita’ leggendo l’ordine del giorno della seduta della Giunta regionale che al punto 9 prevede la nomina del direttore generale della Asl di Avezzano-Sulmoma-L’Aquila”. È quanto dichiara il Consigliere regionale di Forza Italia, Mauro Febbo. “Probabilmente – spiega Febbo – qualche rappresentante della maggioranza potra’ dichiarare che la delibera del 1 marzo, finalmente pubblicata sul sito della Regione, era un provvedimento con il quale veniva indicato Rinaldo Tordera, il cui nome figurava nell’elenco degli idonei alla nomina addirittura della Regione Lombardia, quale persona designata a ricoprire l’incarico. Anche se, a onor del vero, nel comunicato stampa ufficiale della Giunta regionale, proprio di quel giorno, si parlava di nomina”. “Quindi mi chiedo – si domanda il Consigliere – a cosa serve questa delibera? Nelle intenzioni dell’esecutivo regionale vuole essere una sanatoria? E poi, visto il pasticcio combinato nella precedente seduta del 1 marzo nel corso della quale mancavano all’appello due assessori, quanti componenti della Giunta saranno presenti oggi? E il vice presidente Lolli cosa fara’? E’ stato risolto il rebus relativo alle eventuali cause di incoferibilita’ dell’incarico? O forse nella delibera si parlera’ del ‘tutor’ che D’Alfonso vuole affiancare al nuovo direttore generale?”. “Ancora una volta, purtroppo, siamo di fronte a uno scenario sconfortante, tutt’altro che chiaro – conclude Febbo – Non si puo’ agire con questa superficialita’ pensando di poter prendere in giro opposizioni e cittadini abruzzesi. Lo riporta una nota diffusa, poco fa, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 13, anche mediante il canale web dell’ente, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. Di fronte a questo ennesimo atto e’ mio preciso dovere avviare tutte le procedure per ristabilire la massima trasparenza”. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...