Seminario di Architettura sul ‘lato Sud’ di Teramo

Le ultime dal Comune di Teramo | Teramo – 16 marzo 2016. Si svolgerà mercoledì 16 marzo nella Sala San Carlo, un seminario di architettura, organizzato dall’Università degli Studi di Camerino, sede di Ascoli Piceno, in collaborazione con il Comune di Teramo. L’appuntamento si iscrive nel quadro delle attività previste da una convenzione firmata nello scorso mese di Luglio, tra la stessa Università e il Comune. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, oggi, dal servizio stampa del Comune di Teramo. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 13, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. La convenzione prevede che il Comune, in termini generali, possa avvalersi delle idee progettuali elaborate dagli studenti del corso di laurea magistrale in Architettura; idee che potrebbero conferire elementi di valutazione, riflessione ed analisi propri della ricerca tecnico-scientifica, fornendo in tal modo indicazioni sugli scenari urbanistici che si prospettano per lo sviluppo della città.Il seminario, al quale parteciperanno amministratori, tecnici dell’università e del Comune, professionisti, avrà come tema: “Teramo South Side –architettura, cibo, paesaggio”. I lavori, pertanto, verteranno sulla valutazione delle potenzialità culturali, paesaggistiche, storiche, ambientali della zona di Teramo compresa tra Porta Romana e la Madonna delle Grazie, a ridosso del fiume Tordino. Vi parteciperanno circa 60 studenti e saranno articolati nella conoscenza dell’area interessata, negli scenari che per essa potrebbero aprirsi e nella progettualità che la stessa sarebbe in grado di sviluppare. L’intero arco della giornata di domani sarà utilizzato per lo svolgimento del seminario ed è anche previsto, nelle primissime ore pomeridiane, un sopralluogo nelle aree di esercitazione progettuale. Una tavola rotonda concluderà i lavori. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...