Pescara. Nell’area verde dell’ex Monopolio arriva la Giornata della Partecipazione.

Le ultime dal Comune di Pescara | Pescara – 19 marzo 2016. Un’area totalmente nuova, pulita e sfalciata, pronta per essere fruita da tutti i pescaresi. È così che si presenta oggi il giardino verde dove un tempo sorgeva il monopolio di stato, in via pasdolanciano, a pochi metri dal centro citta, dopo che ha visto coinvolti tutti i gruppi scout del distretto di Pescara (Rover e Scorte), i gruppi Scout di Federazione Scout Europa, Agesci , Cnj e Pescara 1 (Spirito Santo), che armati di rastrelli, pale e cariole, hanno ripulito nella mattinata di oggi gli 8 ettari di terreno. Insieme a loro, numerosi residenti della zona, nonché gli operatori del verde del Comune di Pescara, che nel pomeriggio di venerdì hanno provveduto allo sfalcio dell’erba, il sindaco Marco Alessandrini l’assessore al verde Laura Di Pietro il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli e il consigliere Piero Giampietro. L’iniziativa, denominata “Giornata della partecipazione attiva” è stata fortemente voluta dalla Amministrazione, per festeggiare insieme la riapertura dell’area verde dell’ex monopolio. Â’Un prezioso recupero urbano in un contesto ad alta densità abitativa, non distante dal centro della città Â- dice il sindaco Marco Alessandrini Â- A nome dell’Amministrazione ringrazio lÂ’Agenzia del Demanio che ha reso possibile il passaggio dell’appezzamento al Comune e prendo atto della solerzia dell’assessorato al Verde Pubblico nell’avviare la procedura di riconsegna alla comunità: è già infatti in cammino unÂ’istanza di partecipazione al Coni, per un bando che prevede lo stanziamento di fondi per i comuni che vogliono recuperare aree verdi periferiche della città. Non perderemo il treno di questa riqualificazione, a maggior ragione in una città che con i suoi 54 parchi ha fatto del verde non solo una corniceÂ’. “Pochi mesi fa abbiamo riacquisito dal Demanio, in comodato d’uso gratuito, questo prezioso parco – spiega l’assessore Laura Di Pietro – Oggi grazie all’aiuto degli scout e dei cittadini lo vediamo tornare a splendere dopo tanto tempo e lo restituiamo alla città. Oltre alla totale pulizia infatti abbiamo provveduto a tranciare la rete arancione che sovrastava la recinzione impedendone anche solo la veduta alla città. Ci auguriamo, avendo partecipato ad un bando del coni che prevede proprio il recupero di aree verdi abbandonate, di poter presto trasformare questo spazio nel primo grande parco tematico della città, un parco dello sport per l’esattezza, dove chiunque potrà praticare sport gratuitamente, accessibile a tutti i giovani di Pescara, un luogo di aggregazione, ma anche uno spazio a servizio della comunità con la quale voglia condividerne la rinascita”. Â’Un iter durato pochissimo, grazie alla determinazione dell’Amministrazione e dell’Agenzia del Demanio che ringrazio a nome del Consiglio Comunale Â- così il presidente Antonio Blasioli Â- Bella la sfida raccolta dagli Scout con i quali oggi abbiamo pulito questa grande fetta di terreno che sarà messa a servizio della città. Fra le missioni degli scout c’è quella di lasciare il mondo migliore come lo hanno trovato ed oggi Rover e Scolte hanno dato prova di un profondo attaccamento alla città. Che questo sia di esempio per i tanti cittadini di Pescara affinchè questa città venga preservata e rispettata. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, in giornata, dal servizio informazione e comunicazione del Comune di Pescara. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Ora attendiamo l’esito del bando del CONI. Se saremo ammessi a finanziamento, questo diventerà il primo parco tematico della città, un Parco dello Sport aperto a tutti e con strutture non impattanti e nel verde. Vogliamo dare ai giovani di questo quartiere e della città la possibilità di divertirsi all’aria aperta senza pagare alcunché. Nel frattempo però pensiamo anche ad una piccola area di sgambettamento per i cani, una struttura da realizzare con pochissime risorse e rimovibile nel caso in cui dovessimo essere ammessi a finanziamentoÂ’. Pescara 19 marzo 2016 | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa dell’ente.

Leggi anche...