INCONTRO DI CALCIO TERAMO – L’AQUILA

Le ultime notizie dalle Questure | Teramo – 24 marzo 2016. Nell’odierno pomeriggio, con inizio alle ore 17.00, in Teramo, presso lo stadio comunale “G. Bonolis”, è stato disputato l’incontro di calcio “Teramo – L’Aquila”, valevole Campionato Nazionale Lega Pro, Divisione Unica, Girone B, a cui hanno assistito nr. 1.800 tifosi circa, di cui nr. 240 ospiti giunti con autovetture private ed alcuni pulmini. L’incontro si preannunciava a rischio di turbative per le pregresse tensioni verificatesi durante gli incontri di calcio del corrente e antecedenti campionati.Nella fase di bonifica dell’impianto sportivo sono stati rinvenuti nella curva dei tifosi locali nr.13 petardi e 4 fumoni.Al termine dell’incontro di calcio, a seguito di reciproche invettive tra le due curve di opposto tifo, i supporters aquilani si sono trattenuti nel parcheggio e, solo dopo ripetuti tentativi da parte del personale delle Forze di Polizia di indurli a ripartire, hanno lasciato l’area dell’impianto sportivo alle ore 19.15 circa, Consentendo così l’apertura dei settori riservati ai teramani in piena sicurezza. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, poco fa, dal servizio informativo della Questura di Teramo. I dettagli della nota, della quale viene riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 08, anche mediante il sito internet della Polizia di Stato, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. I rafforzati servizi di ordine pubblico disposti anche ad ampio raggio in tutte le aree e vie di afflusso e deflusso delle tifoserie hanno evitato qualsiasi contatto tra le opposte tifoserie, evitando turbative dell’ordine e della sicurezza pubblica.Durante il 2° tempo di gioco all’interno della curva dei tifosi teramani vi è stata una lite, sedata da personale delle Forze di Polizia, tra alcuni tifosi: uno di essi ha riportato alcuni ematomi al volto ma non ha inteso ricorrere alle cure dei sanitari. L’episodio, comunque, non ha avuto riflessi sull’ordine pubblico. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web della Polizia di Stato. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...