Montesilvano. ‘Le migranti i migranti’, incontro pubblico domenica 3 aprile

Le ultime dal Comune di Montesilvano | Montesilvano – 30 marzo 2016. A partire dalle 16 l’associazione ‘Citta’ delle Donne’ organizza un momento di riflessioneLetteratura, danza, musica, poesia. Lo riporta una nota diffusa, in giornata, dal servizio informativo del Comune di Montesilvano. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche mediante il sito internet dell’ente, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Sara’ l’arte a tutto tondo a caratterizzare l’incontro pubblico che si terra’ domenica 3 aprile, nella sala Di Giacomo di Palazzo Baldoni a Montesilvano a partire dalle 16.L’appuntamento dal titolo ‘Le migranti, I migranti’ e’ organizzato dall’associazione ‘La citta’ delle donne’ per riflettere sull’attualissimo tema della migrazione, analizzato e raccontato da un punto di vista femminile con il contributo delle associazioni di donne che operano da alcuni anni sul territorio e che porteranno la loro esperienza sulle modalita’ di integrazione delle migranti e dei migranti nei centri urbani e interni.Si entrera’ nel vivo dell’incontro con Patrizia Di Fulvio e la sua lettura de ‘Le lacrime delle madri di Srebrenica’ di Abdulah Sidran, uno dei massimi poeti bosniaci, nella traduzione di Nadira Sehovic, giornalista e scrittrice.I saluti istituzionali della presidente Iolanda D’Incecco, del sindaco di Montesilvano Francesco Maragno, della presidente della Commissione Pari Opportunita’, Barbara Di Giovanni, apriranno i successivi interventi di Francesca Magliulo e Stefania Cantatore, dell’Udi di Pescara e del coordinamento UDI Nazionale; sara’ poi la volta di Hedia Lammari Oussifi e Cam Lecce con poesie in arabo e in italiano. L’incontro proseguira’ con Celina Frondizi, che opera nel Centro anti violenza Ananke di Pescara, e con Hedia Lammari Oussifi, dell’associazione Salsabil Comunita’ araba, che raccontera’ il suo percorso di consapevolezza.Un nuovo intermezzo poetico in lingua araba e italiana introdurra’ gli ultimi interventi: Cam Lecce con L’esperienza di pedagogia teatrale nell’ambito dello SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e dei Rifugiati) progetto ‘Rifugio sicuro’, promosso dalla Caritas Termoli-Larino e la testimonianza di Sandra Rasaki che proviene dalla Nigeria e attraverso un itinerario lungo e faticoso e’ riuscita a conquistare la stabilita’.La mostra fotografica di Mara Patricelli, con le immagini di donne, in perfetta linea con i temi trattati, la performance di danza di Maja Sprecacenere e Stefania Petraccia e l’accompagnamento musicale della violinista russa Faima Sayganova esprimeranno con linguaggio artistico le loro emozioni.«Il tema della migrazione – commenta la presidente della Commissione Pari Opportunita’, Barbara Di Giovanni – e’ di estrema attualita’. Analizzarlo in chiave completamente femminile costituira’ una visione totalmente differente. Sara’ interessante in che modo le artiste che saranno presenti riusciranno attraverso la loro arte a fornirci una loro profonda interpretazione». | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...