Il Sindaco di Celano ing. Settimio Santilli traccia un bilancio sulla visita del Ministro Alfano

Le ultime dal Comune di Celano | Celano – 05 aprile 2016. “Mi sento di esprimere a nome di tutta l’amministrazione comunale e mia personale la soddisfazione più completa per il buon esito della visita ufficiale del Ministro dell’Interno on. Alfano nella nostra Città. All’indomani della storica giornata vissuta dalla comunità celanese e marsicana, a mente più serena, è doveroso tracciare, come Sindaco di Celano, un bilancio della manifestazione che ha portato prestigio e onore, pur dovendo rispettare regole e precauzioni necessarie per garantire l’ordine e la sicurezza dei cittadini ai quali va il ringraziamento per l’alto senso civico mostrato anche in questa occasione”. Così il Sindaco di Celano ing. Settimio Santilli si esprime a proposito della giornata di sabato scorso che ha visto Celano proiettata in una dimensione nuova e per molti versi inusuale. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio stampa del Comune di Celano, agenzia regionale per la tutela dell’ambiente. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 11, anche mediante il canale web del Comune di Celano, sul quale ha trovato ampio spazio la notizia. E queste novità hanno richiamato l’attenzione e la curiosità dei cittadini, alle prese per la prima volta con un servizio d’ordine imponente e intransigente. Non è da sottacere, infatti, che è stata la prima volta che il Ministro degli Interni ha soggiornato, seppur per poche ore, a Celano dove è stato primo ricevuto dal Consiglio comunale al completo e dopo si è recato all’auditorium “Fermi” per la presentazione del suo libro dal titolo “Chi ha paura non è libero. La nostra guerra contro il terrorismo”, una dettagliata mappa fotografica del mondo attuale all’indomani dei tragici avvenimenti verificati lo scorso anno a Parigi. “Tengo a precisare – aggiunge il Sindaco – che l’organizzazione è stata impeccabile, non ci sono stati disguidi di sorta e, cosa più importante, nessun problema per i cittadini che hanno potuto assistere in tutta serenità ad un evento culturale e politico di spessore, nel corso del quale sono state affrontate tematiche attuali e di interesse globale, quali appunto il terrorismo e l’immigrazione. Per questo mi sento di ringraziare tutte le forze dell’ordine, la Digos, i militari dell’Arma, la Guardia di Finanza, la Polizia Stradale ed in particolare i carabinieri di Celano, la polizia municipale, il servizio manutenzione e gli uffici comunali che hanno collaborato alla buona riuscita dello storico evento”. E non poteva essere diversamente alla luce dell’importanza dell’ospite e della rilevanza del Ministero degli Interni nella vita pubblica ed istituzionale del nostro Paese. Per una mattinata si sono trasferiti a Celano tutti i centri di potere, istituzionali, amministrativi e politici della provincia e della regione (Parlamentari, Prefettura, Questura, Sindaci). “Inevitabile, quindi, – conclude il Sindaco – che fossero adottate misure di prevenzione e di sicurezza per evitare ogni possibile rischio o pericolo per i cittadini. Abbiamo dato dimostrazione che anche un Comune di medie dimensioni come il nostro è capace di organizzare eventi pubblici di livello nazionale e in un momento storico delicato e pieno di incertezze”. Ufficio Stampa | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa del Comune di Celano. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...