Chieti, salvato un bambino caduto accidentalmente in un pozzo profondo 15 metri

Le ultime dalla Direzione regionale Vigili del Fuoco Abruzzo | L’Aquila – 15 aprile 2016. Nel comune di Ripa Teatina, nel pomeriggio del 14 aprile, i Vigili del Fuoco del Comando, hanno effettuato un intervento di salvataggio di un bambino di 13 anni caduto in un pozzo. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informativo dei Vigili del Fuoco. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 13, anche sulle pagine del portale web della Direzione regionale Vigili del Fuoco, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Giunti sul luogo dell’incidente, alla presenza del padre del minore, gli operatori hanno individuato il bambino, in buono stato di coscienza, all’interno di un pozzo profondo di circa 15 metri con acqua sul fondo. Con l'ausilio di attrezzature e tecniche SAF (Speleo Alpino Fluviale), i Vigili del fuoco hanno raggiunto in profondità il giovane e, dopo averlo assicurato con un imbrago di salvataggio, lo hanno riportato in superficie affidandolo al personale sanitario del servizio 118 per il successivo ricovero presso l’Ospedale cittadino. | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota diramata dall’ufficio stampa della Direzione regionale Vigili del Fuoco. In PrimaPagina su AN24.

Leggi anche...