M5S, «Criminalita’ a Vasto, Smargiassi rilancia l’osservatorio della legalita’»

Dal comunicato stampa pubblicato sul sito web del Movimento 5 Stelle | Pescara – 15 aprile 2016. « “Il centro commerciale del Vasto e’ stato teatro di una rapina dalle dinamiche che richiamano scene di azione di film polizieschi, stante i modi cruenti e spregiudicati con cui i malviventi hanno svuotato la gioielleria all’interno del centro in orario in cui vi era ancora gente all’interno dello stesso; purtroppo siamo di fronte alla cruda realta’ con cui ,sempre piu’ spesso, i cittadini titolari di attivita’ commerciali si trovano a dover fare i conti. E’ chiaro che il nostro ruolo di consiglieri non e’ volto a sostituirsi alle forze dell’ordine, che ogni giorno svolgono egregiamente il proprio servizio. E’ altrettanto vero, pero’, che la carica che ricopriamo ci impone di essere attenti alle dinamiche che riguardano il cittadino e la tutela dello stesso, non ultime quelle legate alla sua sicurezza. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, attraverso il sito abruzzese del Movimento 5 Stelle. Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 21, anche mediante il canale web dello stesso Movimento 5 Stelle, sul quale ha trovato spazio la notizia. Per questa ragione ritengo che l’istituzione dell’osservatorio della legalita’ della regione Abruzzo sia uno strumento necessario, utile ed a supporto della pubblica sicurezza, soprattutto attraverso tavoli con le associazioni , ad esempio dei commercianti,con le quali aprire un confronto su temi e soluzioni al problema. credo per questi motivi che sia il momento di dotarsi dell’osservatorio come fatto da altre regioni; percio’ auspico che la discussione nella competente commissione della mia proposta di legge venga calendarizzata e discussa al piu’ presto senza ulteriori ritardi” Pietro Smargiassi » | A cura della Redazione web AN24. Fonte: nota tramite il sito web del Movimento 5 Stelle. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...