A PINETO LA BANDIERA VERDE DEI PEDIATRI 2016

Le ultime dal Comune di Pineto | Pineto – 16 aprile 2016. Pineto ha ricevuto la prima Bandiera verde dei Pediatri, assegnata dalla Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informativo del Comune di Pineto. I dettagli della nota, della quale si riporta l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 16, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. La cerimonia di consegna è avvenuta questa mattina, nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la sala consiliare di S. Benedetto del Tronto, alla quale hanno partecipato anche le altre località balneari italiane insignite del riconoscimento, 134 nel complesso. “Si tratta di un riconoscimento molto importante per la nostra città, perché capace di intercettare flussi di turismo di settore, e va a premiare anche gli sforzi dei tanti operatori privati di Pineto”, ha dichiarato il sindaco Robert Verrocchio, presente alla cerimonia insieme Daniela Mariani, assessore con delega alla Città dei bambini, e Fabiano Aretusi, membro del Cdadell’Amp di Torre di Cerrano. Le Bandiere Verdi indicano le località balneari italiane più adatte ai bambini, a misura di famiglia e in base alla qualità della spiaggia, scelte con una indagine condotta su 2105 pediatri italiani, e Pineto è entrata quest’anno insieme ad altre 33 città. “Sono molte le famiglie che guardano a questi tipi di riconoscimento nel decidere il luogo di vacanza – ha aggiunto il sindaco Verrocchio – e ovviamente la Bandiera Verde va ad arricchire l’offerta turistica della nostra città, dopo la Bandiera Blu e le Tre Vele di Legambiente. Di certo non ci fermeremo qui, perché abbiamo ancora molto lavoro da fare per migliorare ancora e per ottenere ulteriori riconoscimenti capaci di intercettare sempre nuove fette di turisti, e per permettere alle nostre strutture ricettive di comunicare con ancora più forza l’immagine di Pineto”. | Redazione del quotidiano on-line AN24. Fonte: sito web dell’ente. In SecondaPagina su AN24.

Leggi anche...