Abruzzo, Consiglio regionale. Mercante (M5S) in merito a Servizio Trasporto Materno

Abruzzo, le ultime notizie dal Consiglio Regionale | L’Aquila – 21 aprile 2016.  “Con l’approvazione, tra l’altro all’unanimita’, della risoluzione da me depositata per l’istitutuzione del Servizio di Trasporto Materno Assistito, e’ stata scritta una pagina molto importante per l’ospedale di Giulianova”. È quanto affermato dal Consigliere regionale del M5S, Riccardo Mercante, al termine della seduta della commissione sanita’, che ha aggiunto: “Il servizio S.T.A.M., essenziale per assicurare la massima tutela delle mamme e dei nascituri, soprattutto nei caso di gravidanze particolarmente difficili, era previsto, nel percorso nascite ridisegnato dall’Assessore Paolucci, esclusivamente negli ospedali dell’entroterra. E’ quanto viene riportato in un comunicato diramato, in giornata, dal servizio stampa del Consiglio Regionale. La notizia, qui riportata secondo il testo completo del comunicato diffuso, e’ stata divulgata, alle ore 10, anche sulle pagine del portale web dell’ente, sul quale e’ stata rilanciata la notizia. Una decisione inopportuna visto il grave deficit che essa provocava lasciando totalmente scoperta l’intera area costiera teramana, da Martinsicuro a Silvi Marina, che ha come punto di riferimento il Maria Ss.ma dello Splendore. Con grande disagio per un numero elevatissimo di utenti destinato, oltretutto, ad aumentare in maniera esponenziale durante la stagione estiva. Grazie alla attivazione dello S.T.A.M. si riuscira’ ad evitare che le future mamme, nei casi di urgenza, debbano recarsi presso presidi ospedalieri troppo distanti e difficili da raggiungere con tutte le conseguenze del caso in termini di disagi ma soprattutto di rischi per la propria salute e quella dei nascituri. Un risultato importante quindi – ha concluso Mercante – non solo perche’ permette di potenziare il percorso nascite, depauperato dalle ultime manovre di questo governo regionale, ma soprattutto perche’ segna un’inversione di rotta rispetto alle politiche di depotenziamento e svilimento a cui e’ stato sottoposto l’ospedale giuliese negli ultimi anni. Questo deve essere solo il primo passo di un percorso che permetta di restituire al Maria Ss.ma dello Splendore il ruolo che merita nel panorama della sanita’ abruzzese”. In PrimaPagina su AN24. | A cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: comunicato stampa diramato dall’ente.

Leggi anche...