Terremoto di M2.6 del 28-04-2016 ore 19:51:43 in provincia/zona Chieti

Chieti

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (I.N.G.V.) ha rilevato poco fa, attraverso la sua rete di sensori, una scossa di terremoto. Un terremoto di magnitudo ML 2.6 è avvenuto nella provincia/zona Chieti il 28-04-2016 19:51:43 (UTC) , con coordinate geografiche (lat, lon) 41.9, 14.15 ad una profondità di 21 km. Il terremoto e’ stato rilevato e localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. E’ quanto si legge in un comunicato diffuso, poco fa, dal servizio informazione e comunicazione del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). Il contenuto della nota, della quale si riporta testualmente il contenuto completo, e’ stato divulgato, alle ore 22, anche mediante il sito internet del INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), attraverso il quale sono stati diffusi i dettagli e le informazioni attinenti alla scossa. Il terremoto è stato rilevato e localizzato a 50 Km a S di Chieti (51484 abitanti) e 62 Km a S di Pescara (117166 abitanti) . Di seguito riportiamo l’elenco dettagliato dei comuni che si trovano entro 20km dall’epicentro della scossa sismica.

Comune Provincia Distanza (km) Popolazione
Gamberale CH 5 328
Ateleta AQ 7 1153
Pizzoferrato CH 7 1127
Pescocostanzo AQ 8 1161
Rivisondoli AQ 8 663
Castel del Giudice IS 9 355
Sant'Angelo del Pesco IS 9 368
Palena CH 9 1412
Roccaraso AQ 9 1636
Lettopalena CH 11 365
Montenerodomo CH 11 736
Quadri CH 11 863
Colledimacine CH 12 237
Capracotta IS 12 950
Pescopennataro IS 12 300
Borrello CH 13 368
Taranta Peligna CH 13 399
Civitaluparella CH 13 349
San Pietro Avellana IS 13 537
Castel di Sangro AQ 14 5985
Fallo CH 15 146
Campo di Giove AQ 15 847
Rocca Pia AQ 15 167
Lama dei Peligni CH 16 1364
Torricella Peligna CH 16 1391
Rosello CH 16 253
Cansano AQ 16 282
Montelapiano CH 17 80
Montebello sul Sangro CH 17 99
Vastogirardi IS 17 728
Villa Santa Maria CH 17 1433
Pettorano sul Gizio AQ 18 1363
Pennadomo CH 18 311
Roio del Sangro CH 18 103
Gessopalena CH 20 1550
Pietraferrazzana CH 20 128
Scontrone AQ 20 590

Articolo a cura della Redazione giornalistica AN24. Fonte: informazioni e dati pubblicati sul sito dell’INGV. All’INGV e’ affidata la sorveglianza della sismicita’ dell’intero territorio nazionale e dell’attivita’ dei vulcani italiani attraverso reti di strumentazione tecnologicamente avanzate, distribuite sul territorio nazionale o concentrate intorno ai vulcani attivi.

Leggi anche...